Ogni anno l’arrivo delle feste ci allieta, ma soprattutto per il gentil sesso, l’avvicinarsi di luculliani pranzi e cene in famiglia o con amici significa anche l’aumento di circa 3-4 chili che possono risultare difficili da smaltire. Gli esperti suggeriscono di fare ricorso ad un alleato della linea molto divertente: il ballo.

Con un’ora di ballo si può smaltire una porzione di lasagne al forno (circa 600 calorie) o una cotoletta con le patate (sulle 750 calorie). Esistono però vari tipi di ballo e ognuno implica un’intensità del movimento e il coinvolgimento di muscoli diversi. Andrea Carollo, personal trainer di celebrity internazionali, spiega come il ballo, praticato anche non in modo professionale, ma con regolarità possa essere considerato un vero e proprio sport che aiuta a tenere in forma:

In generale si può dire che qualsiasi ballo rappresenta un utile strumento per perdere calorie, come alternativa a un allenamento tradizionale.

Ciascun ballo influisce sul nostro corpo in maniera specifica:

  • I balli acrobatici come la break dance permettono di tornire braccia, addominali e gambe e garantiscono il consumo di circa 600 calorie all’ora;
  • Il rock-and-roll è quello che fa bruciare più calorie in assoluto;
  • Il tango è indicato per chi vuole concentrarsi maggiormente su glutei e gambe;
  • Il latino americano permette di lavorare soprattutto sugli addominali e permette di bruciare intorno alle 300 calorie all’ora.

Si sa però che per mantenere la linea (e la salute) è importante seguire un’alimentazione sana e fare attività fisica regolare. Lo spiega anche Andrea Strata, professore di nutrizione clinica all’Università di Parma, che afferma che si può restare in forma:

Seguendo una dieta equilibrata ricca di ortaggi e in cui si pone attenzione alle porzioni. Tutto questo va però abbinato a un’attività fisica continuativa: bastano 40 minuti di passeggiata al giorno. Se si vuole unire l’utile al dilettevole, il ballo è un’ottima soluzione. Due lezioni alla settimana permettono di smaltire calorie senza avere l’impressione di faticare.

Da oggi pensare a come restare in forma non creerà più angoscia, si può optare anche per qualcosa di piacevole che possiamo fare in compagnia quando usciamo o in palestra: esistono corsi per qualsiasi tipo di ballo ormai, dai tradizionali, agli etnici, a forme di fitness musicale create appositamente per rendere l’allenamento piacevole e far sentir meno lo sforzo, come la zumba.

È però possibile ballare anche stando comodamente a casa. Basta ricavarsi un po’ di spazio dove “scatenarsi” e se la fantasia non ci aiuta lo fa la tecnologia con videogiochi che suggeriscono le mosse e permettono di condividere i propri risultati sui social. Insomma, non abbiamo davvero più scuse per ingrassare.

9 dicembre 2015
Fonte:
Lascia un commento