Trascorrere del tempo in vasca per un bagno caldo potrebbe sostituire una sessione di attività fisica. Almeno è quanto sostengono i ricercatori della Loughborough University, secondo i quali un simile momento di relax presenterebbe benefici paragonabili a quelli derivanti dalla pratica sportiva.

=> Scopri i 10 errori da non commettere per la salute in bagno

Un bagno caldo di 40 minuti porterebbe, secondo quanto pubblicato sulla rivista Temperature, benefici per gestione della concentrazione di zuccheri nel sangue equivalenti a quelli offerti da una pedalata di pari durata. Dal punto di vista calorico sembra si brucino circa 140 calorie, grazie all’aumento della temperatura corporea di un grado, le stesse consumate con una passeggiata di 30 minuti.

=> Leggi i segreti per un esercizio fisico facile anche per i pigri

I benefici del bagno caldo possono quindi riguardare da vicino i soggetti che soffrono di diabete. L’aiuto nel tenere sotto controllo i picchi glicemici sembra rappresenti soltanto uno dei possibili vantaggi. L’altro è quello di riduzione dell’ipertensione, tra i problemi circolatori più riscontrati nei diabetici, supportato da un secondo studio (pubblicato sul Journal of Applied Phisiology).

Stando alle conclusioni di questa seconda ricerca i meriti andrebbero attribuiti al “calore passivo”, come quello generato dal bagno caldo, che stimola nel corpo umano la produzione di un composto naturale (l’ossido di azoto) in grado di ridurre la pressione sanguigna.

Un supporto che si rivela chiaramente utile anche a chi non soffre di diabete, ma che tende a manifestare ipertensione. Possibile inoltre utilizzare, a meno di eventuali intolleranze specifiche, dell’olio essenziale di lavanda per il proprio bagno caldo: ai benefici descritti si aggiungerà un’intensa azione rilassante.

22 marzo 2017
Lascia un commento