Bagno caldo: aiuta a prevenire il rischio di infarto e ictus

Magari potrebbe non sembrare un’idea allettante con le temperature estive, ma fare un bagno caldo cinque o più volte alla settimana può aiutare a prevenire infarto e ictus, rappresentando così un efficace aiuto per il cuore e per le arterie. Lo rivela uno studio condotto dalla Japan University di Tokyo in seguito a un ciclo di esperimenti.

Si apprende che essere immersi in acqua per almeno 12 minuti, cinque o più volte ogni settimana, sposterebbe il flusso di sangue dalle gambe e dall’addome al cuore, mentre l’alta temperatura aiuterebbe a ridurre la pressione sanguigna. Mentre chiunque può comunemente apprezzare i benefici di tale pratica per rilassare gli arti doloranti o per semplici momenti di relax, ci sarebbero dunque ragioni plausibili per cui un lungo bagno caldo può essere benefico per la salute del cuore di una persona.

=> Scopri perché anche il caffè può prevenire problemi cardiaci

Lo studio, che è stato condotto monitorando 873 uomini e donne e misurando le reazioni del loro corpo dopo un bagno di 12 minuti in media, dimostrerebbe dunque che vi è un’associazione tra questa pratica e una migliore salute cardiaca e circolatoria.

=> Leggi perché le patate aiutano contro l’infarto

Nonostante sia solo una osservazione, con benefici che potrebbero essere correlati ad altri fattori allo stile di vita, “come le persone che hanno bagni regolari potrebbero anche avere maggiori probabilità di vivere uno stile di vita a basso stress o una dieta più sana”, diverse ricerche in passato hanno dimostrato l’efficacia di una sauna regolare, che sarebbe capace di prevenire l’ictus in quelle persone che ne fanno una dalle quattro alle sette volte alla settimana.

Secondo gli studiosi, dato che “sono stati dimostrati gli effetti favorevoli della sauna sulle malattie cardiovascolari, il bagno di acqua calda è un’alternativa e potrebbe anche avere effetti simili”.

25 giugno 2018
Immagini:
Lascia un commento