Ogni anno il numero di ciclisti morti sulle strade cittadine aumenta a causa di limiti di velocità delle auto ancora troppo alti e della scarsa presenza di piste ciclabili sicure. Per ridurre il rischio di incidenti fatali, l’imprenditore inglese Crispin Sinclair ha messo a punto un nuovo modello di bici: la Babel Bike.

L’inventore la definisce la bici più sicura del mondo ed è ora alla ricerca di finanziamenti sulla nota piattaforma di crowdfunding Indiegogo. Sinclair ha ideato la Babel Bike con un progetto ambizioso in mente:

Il mio sogno è quello di aumentare di un milione il numero di ciclisti sulle nostre strade togliendo dalla circolazione altrettante auto. Per riuscirci occorre far sentire più sicuri i ciclisti. Come confermato da un recente rapporto, se riusciamo a sciogliere il nodo della scarsa sicurezza possiamo aprire le porte a una nuova era della mobilità: quella del ciclismo di massa.

La Babel Bike, grazie allo schienale protetto da una sorta di gabbia e alla cintura di sicurezza, evita che i ciclisti vengano sbalzati sull’asfalto o sotto le ruote in caso di impatto con un autobus o con un camion.

Per assicurare ancora maggiore stabilità al ciclista, Sinclair ha predisposto anche dei supporti per i piedi installati ai lati della bicicletta. Nella progettazione della bici, nulla è stata lasciato al caso. Sinclair ha pensato a tutto per migliorare la sicurezza dei ciclisti urbani: dalle luci automatiche, simili a quelle presenti nelle auto, agli specchietti retrovisori, fino al clacson dal volume molto alto in grado di sovrastare gli altri rumori del traffico in caso di emergenza.

L’idea di una bici con la cintura di sicurezza è nata da un incidente avuto dallo stesso Sinclair a Londra. L’autista di un autobus non si è accorto della sua presenza mentre svoltava e lo ha urtato. La bici è finita sotto le ruote del mezzo, finendo in mille pezzi. Per fortuna l’uomo è riuscito a scendere dal mezzo prima di essere investito dall’autobus.

Ben il 65% degli incidenti stradali che coinvolgono i ciclisti a Londra avviene in circostanze simili. In diverse altre città del mondo, con un numero elevato di autobus in circolazione, si vive lo stesso problema.

Sinclair ha così deciso di mettere insieme un team composto da designer ed esperti di sicurezza stradale per progettare una bici a prova di autisti di autobus e camion distratti. Il prototipo è frutto di un lavoro durato mesi. Tutte le componenti sono state montate in modo da non sporcare i vestiti del ciclista mentre pedala.

La Babel Bike ha un costo di 1999 sterline rateizzabili. La bici è disponibile anche nella versione elettrica al costo di 2.999 sterline. Ogni anno occorre effettuare una manutenzione straordinaria in una ciclofficina specializzata. La bici elettrica non necessita di una manutenzione speciale. In caso si buchi una gomma, nel telaio è stato integrato un pratico kit di riparazione, completo anche di una pompa per gonfiare la camera d’aria.

La bici è stata realizzata interamente basandosi sugli standard Shimano: dai freni al cambio. Le gomme sono invece della Continental. La versione elettrica della bici è dotata anche di indicatori di pericolo lampeggianti, di luci di stop e di un vano per agganciare e ricaricare lo smartphone.

16 aprile 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento