Ridurre il traffico privato per migliorare l’aria della città. Questo l’obiettivo del sindaco di Bologna Virginio Merola e del suo assessore alla mobilità Andrea Colombo. Lo strumento su cui si è scelto di puntare è l’incentivazione del trasporto pubblico, dal primo di settembre gratuito per circa 20mila bambini bolognesi.

I piccoli passeggeri, per poter partecipare all’iniziativa, dovranno essere nati tra il 2001 e il 2007. Queste alcuni passaggi contenuti nella lettera inviata dal Comune di Bologna alle famiglie dei bambini interessati:

Per la nostra amministrazione è prioritario migliorare la qualità dell’aria e la vivibilità della città, riducendo il traffico privato e promuovendo l’uso del trasporto pubblico, in particolare tra i più giovani, quali i bambini che frequentano la scuola materna ed elementare.

La lettera, inviata insieme alla tessera di abbonamento gratuito, prosegue sottolineando la svolta “verde” che l’amministrazione bolognese intende dare alla politica cittadina:

Questo importante investimento, fatto dal Comune insieme ad Atc, rappresenta per noi un primo passo verso quella svolta ecologica necessaria a Bologna per diventare una vera green city: una città pulita, attenta alla salute dei suoi abitanti, leggera per l’ambiente, è un luogo migliore dove poter giocare, studiare, lavorare, muoversi e vivere.

30 agosto 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento