Per ridurre le emissioni di gas serra causate dal traffico urbano la città di Tokyo punta su mezzi pubblici ecologici. Nella metropoli giapponese sta per partire un progetto pilota che testerà le potenzialità degli autobus a idrogeno. I veicoli coinvolti nel test sono i mezzi della Hino Motors, società giapponese specializzata nella produzione di autocarri e motori diesel, parte della Toyota Motor Corporation.

Sugli autobus ibridi della Hino sono stati montati due pacchi batterie da 114 kW prodotti dalla Toyota. La tecnologia fuel cell impiegata per i nuovi autobus è la stessa utilizzata dalla compagnia giapponese per la Toyota Mirai.

I mezzi sono dotati di ben 8 serbatoi di idrogeno, con una capacità complessiva di 480 litri, che riforniscono le fuel cell collegate a un accumulatore nichel-metallo idruro. La batteria alimenta due motori sincroni a corrente alternata da 147 cavalli. Gli autobus a idrogeno, lunghi 10,5 metri, larghi 2,49 e alti 3,34, possono trasportare fino a 77 passeggeri.

In una nota la Toyota fa sapere che il progetto pilota si dividerà in due fasi. La prima prevede la copertura di una tratta urbana nel centro di Tokyo e del lungomare. Gli autobus entreranno in circolazione il 24 luglio e verranno utilizzati fino al 30 luglio per il trasporto dei passeggeri.

In una seconda fase la Toyota testerà la capacità degli autobus di funzionare in assenza di collegamento alla rete municipale. Questa sperimentazione è molto importante perché permetterà di valutare le potenzialità delle fuel cell come fonte di alimentazione esterna. La Toyota intende progettare degli autobus in grado di circolare anche nel bel mezzo di disastri naturali, quando le reti energetiche spesso collassano.

La compagnia è convinta che i mezzi pubblici possano rivoluzionare la mobilità urbana soltanto se la flotta è composta da veicoli a zero emissioni. Purtroppo in molte grandi città gli autobus sono ancora alimentati da combustibili fossili. Come spiega la Toyota:

Sostituire anche solo una frazione delle flotte di mezzi pubblici esistenti con autobus a idrogeno permetterebbe di ridurre notevolmente le emissioni di gas serra.

L’introduzione di autobus a idrogeno nel trasporto pubblico urbano è sostenuta dall’amministrazione cittadina. La Toyota ha deciso di sposare il progetto, parte di un piano più ambizioso che mira a costruire la società a idrogeno del futuro.

Per raggiungere questo obiettivo, la compagnia giapponese sta lavorando con altri costruttori alla creazione di una rete di distribuzione di idrogeno diffusa in modo capillare sul territorio. Una cooperazione nata per accelerare la diffusione dei veicoli a idrogeno e far decollare le vendite della Mirai.

23 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento