Per ridurre l’impatto ambientale e sanitario dei trasporti privati puntare su una maggiore diffusione delle auto elettriche non basta. I veicoli a zero emissioni vanno alimentati con elettricità prodotta localmente da fonti rinnovabili. Vanno in questa direzione le stazioni di ricarica domestiche collegate a impianti fotovoltaici residenziali completi di batteria.

Il gruppo Hanergy Holding Group, leader nel fotovoltaico a film sottile, ha spinto oltre questo concetto realizzando un’auto elettrica solare che è in grado di autoprodurre il suo rifornimento elettrico grazie ai pannelli fotovoltaici installati sul tetto e sul cofano.

L’auto solare della compagnia cinese è stata ribattezzata Hanergy Solar R ed è una sportiva dal cuore sostenibile. Il debutto è avvenuto il 2 luglio scorso a Pechino nel corso di una cerimonia svoltasi all’esterno del quartier generale della compagnia, dal tema “Disruptive Innovations Drive the Future”. All’evento hanno preso parte oltre 4 mila ospiti provenienti dai vari settori dell’azienda.

Li Hejun, CEO dell’Hanergy Holding Group, ha spiegato che le celle solari a film sottile essendo leggere e flessibili possono essere integrate facilmente in tanti prodotti: dalle auto agli aerei, dai vestiti agli smartphone. L’auto solare è stata sviluppata per mostrare le grandi potenzialità della tecnologia.

L’auto a zero emissioni è dotata di moduli fotovoltaici, di un sistema di conversione fotoelettrico, di un sistema di accumulo e di un’unità di controllo intelligente.

Il veicolo prende l’energia direttamente dalla luce solare. L’automobilista non deve fare il pieno presso le colonnine di ricarica e non deve più preoccuparsi dell’autonomia limitata. Tramite un’applicazione il conducente può selezionare diverse modalità di ricarica in base alle condizioni meteorologiche.

La manutenzione delle celle solari è automatizzata grazie a un innovativo sistema di pulizia a ultrasuoni. L’auto con un’esposizione solare di 5-6 ore al giorno è in grado di garantire un’autonomia di 80 km, per un totale di 20 mila km all’anno a costi ed emissioni zero. Quando le condizioni meteo non sono favorevoli o in caso di viaggi più lunghi le batterie agli ioni di litio integrate nel veicolo consentono di effettuare 350 km con un rifornimento.

La compagnia sostiene che a differenza delle auto solari sviluppate negli ultimi anni, rivelatesi poco pratiche, questo modello è pronto per essere commercializzato e per rivoluzionare l’industria automobilistica.

Le celle solari a doppia giunzione all’arseniuro di gallio hanno un tasso di conversione del 31,6%, un’efficienza record certificata dal National Renewable Energy Laboratory (NREL) degli Stati Uniti nel gennaio del 2016.

La Hanergy ha già siglato un partnership con la Foton Motor per sviluppare autobus solari sfruttando la tecnologia. Oltre alla Hanergy Solar R, la compagnia cinese ha presentato altri tre veicoli a energia solare adatti a diversi tipi di utenti: Hanergy Solar O, Hanergy Solar L ed Hanergy Solar A.

3 agosto 2016
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento