Un nuovo capitolo ibrido per Volkswagen sarà presentato all’imminente Salone di Pechino 2016, in programma da lunedì 25 aprile a mercoledì 4 maggio. Alla rassegna delle novità di mercato il marchio di Wolfsburg svelerà una concept di SUV alimentata a benzina–elettrico, chiamata a prefigurare una nuova generazione della “Sport Utility” Touareg.

I primi “teaser” della novità ibrida Volkswagen per il Salone di Pechino vengono anticipati in queste ore: l’immagine di anteprima mette chiaramente in evidenza le linee del prototipo, piuttosto “importanti” e massicce; passaruota di grandi dimensioni, provvisti di protezioni in plastica grezza, sottolineano la vocazione offroad della concept Volkswagen. In più, va segnalata la originale forma a “C” delle luci diurne e il disegno dei gruppi ottici anteriori a tecnologia Full Led.

Sotto il cofano la SUV Volkswagen che sarà esposta al Salone di Pechino 2016 viene equipaggiata, con tutta probabilità, con un sistema di alimentazione ibrida. Più nel dettaglio si tratta di un’unità a benzina e un motore elettrico – a sua volta alimentato da una batteria agli ioni di litio, in grado di offrire un’autonomia nell’ordine di 50 km in modalità totalmente “zero emissioni” – per una potenza totale di circa 376 CV e 699 Nm di coppia massima.

La notevole potenza annunciata per la nuova “Sport Utility” Volkswagen dovrebbe consentire alla vettura valori prestazionali di tutto rispetto: velocità massima di 225 km/h e un’accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 6 secondi.

Degna di nota, anche se Volkswagen ne svelerà più avanti i dettagli, è l’impostazione tecnologica dell’abitacolo: la strumentzione della SUV concept dovrebbe essere direttamente derivata dal sistema “Audi Virtual Cockpit”, con elementi configurabili a tecnologia digitale. Allo stesso modo, è probabile che la vettura sarà equipaggiata con i più avanzati dispositivi di guida semi–autonoma e autonoma, pressoché “obbligatori” a bordo delle vetture “alto di gamma” di nuova generazione.

19 aprile 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento