Il debutto in anteprima mondiale al Salone di Parigi 2014 segna il primo passo ufficiale della Volkswagen Passat GTE, variante ibrida plug-in della media tedesca che sarà disponibile sul mercato sia in versione berlina, sia con carrozzeria station wagon.

La nuova Volkswagen Passat GTE, così come la sua versione familiare Passat Variant GTE, punta su un sistema di propulsione ibrida capace di garantire consumi contenuti ed emissioni molto basse. CO2 che scende addirittura a zero nel caso in cui il conducente decida di sfruttare la modalità E-Mode, ovvero il funzionamento elettrico con il quale si possono percorrere fino a 50 chilometri usando solamente l’energia contenuta nella batteria agli ioni di litio.

La trazione anteriore e la potenza massima di 218 cavalli consentono alla Volkswagen Passat ibrida di garantire buone prestazioni, con uno scatto da 0 a 100 km/h in meno di 8,0 secondi e una velocità massima di oltre 220 km/h in modalità ibrida, per scendere a 130 km/h in E-Mode, quindi perfettamente in linea con il limite massimo imposto dal Codice della Strada.

La base tecnica della vettura tedesca prevede il motore 1.4 TSI a benzina da 156 cavalli a 5.000 giri al minuto abbinato al cambio a doppia frizione a 6 rapporti, disponibile qui in una versione progettata espressamente per la propulsione ibrida. A completare lo schema c’è un propulsore elettrico da 116 cavalli che porta la coppia complessiva a 400 Nm, con consumi dichiarati inferiori a 2 litri ogni 100 chilometri (e 1,0 kWh ogni 100 chilometri) ed emissioni di CO2 che si mantengono al di sotto dei 45 grammi per chilometro.

Se l’autonomia in modalità elettrica è limitata a 50 chilometri, sommando il serbatoio di benzina da 50 litri la Passat GTE può percorrere oltre 1.000 chilometri, ponendosi in questo modo come un’alternativa più che interessante per chi ha bisogno di affrontare lunghi spostamenti autostradali e intende diminuire il proprio impatto ambientale.

La Volkswagen Passat GTE arriverà sul mercato nella seconda metà del prossimo anno con una dotazione comprensiva di fari con tecnologia a LED, del sistema multimediale Composition Media, della tecnologia Front Assist e della funzione City per la frenata di emergenza. Tra gli optional ci sarà invece la strumentazione digitale interattiva Active Info Display.

29 settembre 2014
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento