Dal debutto della prima generazione di Prius avvenuto nel 1997 e dopo circa un ventennio di sviluppo, Toyota in queste ore comunica di avere raggiunto e superato i nove milioni di autovetture a propulsione ibrida vendute in tutto il mondo. Il traguardo, comunicato da una nota del colosso giapponese automotive, non specifica quale sia la “ibrida numero nove milioni” ad essere stata venduta, tuttavia indica che l’obiettivo è stato ottenuto alla fine di aprile.

La cifra totale ad essere precisi ammonta a 9.014.000 Toyota ibride, ed è da notare (a riprova del notevole balzo in avanti compiuto dalla propulsione benzina–elettrico in questi ultimi anni grazie allo sviluppo di nuove tecnologie, non ultima la trazione ibrida plug–in) che negli ultimi nove mesi Toyota ha venduto ben un milione di modelli ibridi.

Nel 2015 il marchio giappponese ha aggiunto una variante ibrida alla gamma del proprio minivan Sienta, e soprattutto ha dato il via alle vendite della quarta generazione di Prius, la ibrida simbolo di Toyota che nel 1997 diede il via al “deal” eco friendly per il brand del Sol Levante. A questa sono da aggiungere, relativamente alla più recente produzione, le edizioni ibride di Corolla e Levin (per la Cina, grazie all’impiego di un sistema ibrido prodotto localmente) e l’aggiunta della versione benzina–elettrico per Rav4.

In totale, attualmente Toyota possiede in listino una lineup di 33 modelli ibridi e una ibrida plug–in, che vengono venduti in più di 90 Paesi di tutto il mondo, a testimonianza di una rinnovata attenzione verso l’efficienza dei motori rivolta all’attenzione all’ambiente.

Lo scorso ottobre i vertici Toyota hanno annunciato – sulla base di recenti dati che avevano evidenziato come la circolazione delle Toyota ibride in tutto il mondo aveva contribuito a un “taglio” di 67 milioni di tonnellate di CO2 e a un risparmio di circa 25 milioni di tonnellate fra benzina e gasolio – il “Toyota Environmental Challenge 2050”, un progetto rivolto alla graduale eliminazione degli effetti nocivi generati dai combustibili fossili sull’ambiente e sulle persone.

Il traguardo che si pongono i “piani alti” Toyota è relativo a un ulteriore ampliamento della propria gamma di autoveicoli ibridi, fino ad arrivare entro il 2020 a 1,5 milioni di vendite all’anno e un totale di 15 milioni di auto ibride.

20 maggio 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento