ENEA ha presentato un suo prototipo di auto ibrida pensata per la città. La novità si chiama Spazia e ha trovato spazio all’interno del “Villa Ada Smart Camp“, il parco urbano dedicato all’innovazione tecnologica e culturale nato all’interno dell’evento “Villa Ada – Roma Incontra il Mondo” dell’Estate Romana giunto quest’anno alla ventunesima edizione.

La microcar ibrida Spazia è una vettura ultracompatta che punta su un motore diesel a due cilindri in alluminio con cilindrata di 440 centimetri cubici capace di erogare una potenza di 4 kW. L’unità è dotata di iniezione diretta common rail ed è stata modificata con l’aggiunta di un motore elettrico sulla puleggia condotta del variatore di giri.

Lo schema propulsivo è stato messo a punto da ENEA e sfrutta anche il motore elettrico sincrono a magneti permanenti da 48 V in grado di fornire fino a 3 kW di potenza per consentire al veicolo di viaggiare sia in modalità tradizionale che elettrica, ma è possibile ovviamente far lavorare in sinergia entrambi i motori per avere il massimo delle prestazioni possibili.

L’energia viene invece immagazzinata in batterie polimeriche agli ioni di litio nichel cobalto manganese da 88 V e 40 Ah, mentre i consumi e le emissioni inquinanti si annunciano particolarmente ridotti in modalità ibrida, fino ad azzerarsi nel caso in cui si decida di viaggiare in modalità completamente elettrica.

4 luglio 2014
I vostri commenti
Giuseppe.civolani, domenica 6 luglio 2014 alle7:31 ha scritto: rispondi »

Quando ci saranno delle vetture. Elettriche che percorreranno circa 400 km. Sorò elettricamente sarò il primo ad acquistarne una ,ma che ci sia anche la possibilità di ricaricare le batterie per percorrerne altrettanti

Lascia un commento