L’auto ibrida piace sempre di più agli automobilisti e lo confermano i dati di vendita di questa tipologia di veicoli, che negli USA, il primo mercato automobilistico al mondo quanto a volume d’affari, hanno fatto registrare una vera e propria impennata su base annua.

Secondo i dati pubblicati da HybridCars.com, il volume di vendita delle auto ibride è aumentato di quasi il 50% in un solo anno, superando di molto ogni altra tendenza al rialzo fatta notare dalle diverse tipologie di vetture, comprese ovviamente quelle elettriche, che negli ultimi tempi hanno conquistato comunque i favori di una parte del pubblico americano.

Nel periodo preso in oggetto nelle statistiche sono stati immatricolati negli USA 34.082 veicoli ibridi, con una quota di mercato che si attesta al 16,8 % del totale. Buone performance che si riflettono anche sull’andamento della Toyota Prius, che si conferma il modello più venduto della sua categoria, avvantaggiandosi probabilmente dell’appeal dovuto al fatto di essere stata la prima ibrida prodotta in serie.

La berlina giapponese sembra non aver risentito dei potenziali ritardi dovuti alle difficoltà degli stabilimenti Toyota in Giappone, rimasti chiusi per alcune settimane a causa dei danni causati dal terremoto e dallo tsunami che un mese fa distrussero una vasta area della zona nord-orientale del paese.

La Prius ha infatti dimostrato di reggere bene le richieste del mercato, evidenziando una crescita costante che l’ha portata a quota 18.500 immatricolazioni nel solo mese di marzo, con un aumento del 58% nel giro di un anno.

Appare quindi chiaro che l’auto ibrida si pone, tra le vetture a ridotte emissioni, come l’alternativa più immediata e praticabile, ai modelli alimentati esclusivamente dai combustibili fossili, risultando la soluzione migliore per chi vuol viaggiare risparmiando e senza inquinare eccessivamente, pur senza abbandonare del tutto i metodi di propulsione tradizionali come invece accade con le automobili elettriche.

5 aprile 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento