Le auto ibride, si sa, sono amiche dell’ambiente, ma il loro costo non è alla portata di tutte le tasche. La soluzione? Il primo Gruppo di acquisto ibrido d’Italia, nato in provincia di Varese per iniziativa di Luca Dal Sillaro, da tempo iscritto alla rete dei Gas (Gruppi di acquisto solidale).

Il concetto è lo stesso dei gruppi più tradizionali: puntare sul numero degli acquirenti per ottenere un prezzo più vantaggioso. L’idea è subito piaciuta a una sessantina di persone che risiedono nella zona e che ora potranno acquistare una Toyota Yaris Hybrid, la prima citycar in Europa che unisce un motore benzina a uno elettrico, a un prezzo più conveniente.

Gli stessi membri del Gruppo di acquisto ibrido, infatti, hanno consultato diversi concessionari, per poi confrontare tutte le offerte. Una volta individuata la proposta migliore, sono riusciti a strappare uno sconto di 3.000 euro sul prezzo di listino grazie al numero di vetture ordinate (16). Gli acquirenti, inoltre, sono riusciti ad ottenere altri vantaggi, come una riduzione del 40% sul prezzo dei pneumatici invernali e agevolazioni sull’acquisto di pezzi di ricambio.

Al momento le iscrizioni al Gruppo di acquisto ibrido sono chiuse, ma chiunque volesse contattarne i membri per avere informazioni o chiedere dei suggerimenti su come replicare l’esperienza in altre zone d’Italia può scrivere all’indirizzo pamlukegas@libero.it o consultare la pagina Facebook del gruppo.

2 agosto 2012
Lascia un commento