Nel futuro di Volvo un’auto elettrica tutta nuova, che giocherà un ruolo da battistrada per una più ampia gamma di veicoli a zero emissioni da lanciare progressivamente. Prima anche l’ampliamento dell’attuale lineup di modelli con una versione ibrida per ciascuna vettura in listino.

Ecco in estrema sintesi l’ambizioso programma eco friendly per Volvo, che viene comunicato in queste ore e, secondo le indicazioni dei “piani alti” di Goteborg, dovrà portare alla vendita di un milione di auto elettriche entro il 2025.

Non si tratta di una novità in senso assoluto: già poco meno di due anni fa, Volvo aveva manifestato una chiara intenzione di aumentare la propria gamma ibrida, anche grazie all’impiego della nuova piattaforma modulare che consentirà di implementare la propulsione ibrida in modelli di massa, dimensioni, prestazioni e conformazione assai diverse tra loro.

Tuttavia allo stato attuale, come dichiara il presidente Håkan Samuelsson, i tipi di pianale da impiegare per l’”ossatura” dei nuovi modelli ibridi ed elettrici di Volvo sono pronti, e riguardano il segmento “compact” (con la piattaforma CMA – Compact Modular Architecture) e nuovi modelli più grandi, che saranno allestiti sul pianale SPA – Scalable Product Architecture.

La nuova vettura elettrica a marchio Volvo sarà portata al debutto nel 2019 e verrà preceduta dalle varianti ibride che completeranno le proposte del marchio svedese per ciascuna gamma di modelli: un programma articolato che, nell’ottica di un progressivo “taglio” alle emissioni, riguarderà anche l’adeguamento ambientale nelle linee di montaggio Volvo.

Allo stesso modo ci si aspetta un ulteriore miglioramento della qualità dell’aria a bordo, che sarà ottenuto grazie allo sviluppo di impianti di filtraggio a tecnologia avanzata e sarà tenuto sotto controllo mediante una specifica App che avrà il compito di monitorare la pulizia dell’aria nell’abitacolo.

22 aprile 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento