Auto elettriche: Volkswagen lancia programma No IVA per e-Golf ed e-Up

Per spingere sempre più la diffusione delle auto elettriche nel nostro Paese, favorendo così un’evoluzione in chiave sostenibile della mobilità, è necessario percorrere due strade in simultanea. La prima prevede di rafforzare l’infrastruttura della rete pubblica dedicata alla ricarica delle batterie installando nuove colonnine sul territorio; la seconda di favorire l’accesso all’acquisto mediante un abbattimento della spesa in concessionario. L’iniziativa messa in campo da VW si inserisce alla perfezione in questa seconda prospettiva.

=> Leggi i dati di febbraio sulle vendite di auto elettriche in Europa

Grazie al lancio del Progetto Valore No IVA è possibile, a partire da questo mese, acquistare Volkswagen e-GolfVolkswagen e-Up a un prezzo fortemente scontato: -22%, proprio come la percentuale dell’imposta sul valore aggiunto.

=> Consulta la guida all’acquisto delle auto elettriche

Se il prezzo di listino della e-Golf è fissato in 39.250 euro si passa così a 32.200 euro. Per quanto riguarda e-Up si scende invece dai 27.850 euro previsti dal listino alla cifra di 22.800 euro. La modalità di pagamento imposta dall’automaker tedesco prevede un versamento anticipato pari al 20% circa della spesa complessiva (o l’equivalente in permuta), dopodiché si dovranno corrispondere 36 rate mensili. Allo scadere dei tre anni sarà garantito il riconoscimento del 50% del valore originale nel caso in cui si desideri acquistare un altro veicolo.

e-Golf è stata svelata nel novembre scorso in occasione del Salone di Los Angeles e offre un’autonomia che arriva a 300 Km (ciclo NEDC, in contesto reale si aggira intorno ai 200 Km) con una sola ricarica del pacco batterie equipaggiato, con capacità che si attesta a 35,8 kWh. A muoverla è un motore elettrico con potenza 100 kW e 290 Nm di coppia massima.

Zero emissioni anche per il più compatto modello e-Up, dotato di un motore da 60 kW e 210 Nm di coppia: una city car capace all’occorrenza di raggiungere i 130 Km/h, permettendo così di muoversi anche in autostrada quando necessario. In questo caso l’autonomia dichiarata scende a 160 Km (circa 140 Km effettivi), con sistema di recupero dell’energia in fase di decelerazione e frenata.

11 aprile 2017
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento