Auto elettriche: Uber offre incentivi economici a chi le guida

Le auto elettriche hanno una parte sempre più importante nell’ambito della mobilità sostenibile. Poter contribuire attraverso i nostri spostamenti della vita quotidiana alla lotta all’inquinamento ambientale è fondamentale e sulla questione ormai c’è un’ampia consapevolezza diffusa.

Purtroppo però acquistare un’auto elettrica è ancora molto oneroso a livello economico. Ecco perché Uber ha deciso di offrire incentivi proprio a chi guida le auto elettriche.

L’iniziativa fa parte di un programma chiamato EV Champions Initiative. Lo scopo è quello di convincere i più a passare alla guida di un’auto elettrica. Il progetto interesserà 7 città degli Stati Uniti, Los Angeles, San Diego, San Francisco, Seattle, Austin, Montreal e Sacramento.

=> Leggi perché le auto elettriche causeranno la perdita di 75.000 posti di lavoro in Germania

Tutti coloro che acquistano un veicolo ecocompatibile che non rilascia emissioni inquinanti potranno beneficiare di sconti e di incentivi. In base alle tratte percorse, si riceveranno da 1 a 1,25 dollari per ogni viaggio.

Uber spera che l’iniziativa incontri il favore di tutti, perché vorrebbe arrivare a 5 milioni di corse con le auto elettriche in un anno. A seconda delle città si potrà beneficiare di vantaggi differenti. Per esempio a San Diego e a San Francisco Uber metterà a disposizione 1 dollaro a corsa, con la soglia massima settimanale di 20 dollari.

=> Scopri perché i prossimi due anni saranno decisivi per le auto elettriche

A Los Angeles invece sono previsti dei programmi di formazione gratuita per chi guida le auto elettriche. A Sacramento ai tassisti la municipalizzata offre 1,25 dollari a corsa per chi guida un’auto a zero emissioni. Uber arrotonda questa cifra a 1,50 dollari.

Inoltre coloro che guidano le auto elettriche hanno accesso gratis alle colonnine di ricarica pubbliche. Adam Gromis, capo della divisione sostenibilità di Uber, ha dichiarato:

Finché non riusciremo a sviluppare una forma più efficiente di mobilità non offriremo una buona soluzione ai problemi delle città. Ecco perché ci siamo inseriti nel settore delle biciclette. Ecco perché ci stiamo focalizzando sull’elettrificazione.

22 giugno 2018
Lascia un commento