Arrivano buone notizie dagli USA per quanto riguarda il mercato dell’auto elettrica, anche se in questo caso i modelli ecologici sono coinvolti più o meno indirettamente. Secondo quanto si apprende da fonti americane, il costruttore Tesla ha intenzione di ripianare i propri debiti contando su un mercato che si sta rivelando assolutamente promettente.

>>Scopri i tempi di ricarica record della Tesla Model S

Il Governo USA ha approvato infatti nelle scorse ore un programma di rimborso del prestito concesso alla casa automobilistica qualche anno fa, cioè quando il Dipartimento dell’Energia concedette a Tesla un finanziamento pari a 465 milioni di dollari per permetterle di sviluppare i propri veicoli elettrici.

>>Leggi i prezzi ufficiali per l’Italia della Tesla Model S

Parte di quei soldi venne investita dal gruppo per la progettazione e la produzione della Tesla Model S, la berlina elettrica che sta facendo registrare un notevole interesse sul mercato interno e che ha debuttato da poco anche in Europa.

Tali incoraggianti risultati hanno spinto il costruttore, che attualmente è ancora in perdita, a stimare che entro la fine del prossimo trimestre i conti torneranno in attivo, tanto da poter iniziare a ripianare il proprio debito con le autorità americane.

Tesla potrebbe restituire i fondi ricevuti in prestito entro il 2017, facendosi forte di un mercato delle auto elettriche che alcune stime danno come capace di piazzare 3,8 milioni di veicoli in tutto il mondo entro il 2020. Una boccata d’ossigeno per quei costruttori che hanno deciso di scommettere su questo genere di vetture per uscire dalla crisi senza precedenti in cui versa il comparto auto nei mercati occidentali.

14 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento