Il costante e crescente successo sul mercato dei propri modelli elettrici, ultimo dei quali la berlina di lusso Model S, ha fatto guadagnare a Tesla l’immagine di un costruttore piccolo ma innovativo, attirando al tempo stesso l’attenzione dei grossi gruppi dell’automobile americani, al punto che non manca chi, facendo delle previsioni sulle evoluzioni del mercato USA, ipotizza una possibile acquisizione della casa californiana fondata da Elon Musk nel 2003 insieme a Martin Eberhard e Marc Tarpenning.

Secondo l’analista americano Yra Harris, infatti, General Motors proverà ad acquisirre Tesla durante il 2014, riprendendo in questo modo l’azione di ampliamento che è venuta meno negli anni scorsi, cioè quando, a causa di alcune difficoltà economiche, il gruppo di Detroit si è trovato costretto a cedere o a chiudere alcuni dei brand posseduti in precedenza.

Dall’orbita GM sono usciti Saab e Hummer, sono state vendute le partecipazioni azionarie detenute in Suzuki, Isuzu, Subaru e, recentemente, anche in PSA Peugeot-Citroen, sono state chiuse Pontiac e Saturn, mentre risale a poche settimane fa l’annuncio di ritirare dai mercati europei Chevrolet a partire dal 2016. Con l’eventuale acquisizione di Tesla, invece, la tendenza potrebbe essere invertita e potrebbe voler dire che General Motors intravede un futuro solido nel campo delle vetture elettriche.

Rimangono comunque diversi dubbi sulla fattibilità finanziaria di un’operazione di questa portata, soprattutto in considerazione del valore di mercato di Tesla che si aggira sui 18 miliardi di dollari, con il rischio di esporre eccessivamente GM nel caso in cui l’acquisizione non dovesse dare i frutti sperati.

Sempre dagli USA si apprende comunque come l’azienda di Palo Alto è nel mirino di grossi nomi dell’economia americana, a partire da Ford, desiderosa di sfondare sul mercato dell’auto elettrica dopo che la versione a zero emissioni della Focus non sta dando grosse soddisfazioni sul mercato, per arrivare addirittura ad Apple, che andrebbe ad individuare nel filone delle auto senza motore termico un potenziale nuovo sbocco per le proprie attività.

2 gennaio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Sebastiano, lunedì 17 febbraio 2014 alle23:26 ha scritto: rispondi »

Non capisco, si parla di macchine elettriche, e il futuro, quello che ci interessa di più e il seguente; quanti km fa con una ricarica delle batterie, per poter caricare le batterie quanto tempo si impiega, i costi sono molto importanti, si parla ma non si inseriscono questi argomenti. Desidero ricevere informazioni.

Lascia un commento