Auto elettriche: Tesla modifica la Model S per evitare gli incendi

Gli episodi di incendio che hanno visto protagoniste alcune Tesla Model S hanno convinto i vertici del costruttore americano ad apportare alcune modifiche tecniche, aumentando le protezioni nella parte bassa della berlina al fine di ridurre ogni possibile rischio derivante dai detriti della strada, che sembrano essere stata la causa di problemi lamentati da alcuni clienti, i quali si sono ritrovati con la batteria danneggiata dopo aver inavvertitamente impattato alcuni oggetti presenti sull’asfalto.

La novità che Tesla ha deciso di implementare sulle Model S costruite dal 6 marzo in poi consiste in un rafforzamento della protezione del sottoscocca, che adesso presenta un tre nuovi elementi, compreso uno scudo in titanio, che hanno il compito di proteggere al meglio il vano batteria e tutte le componenti a rischio di impatto con detriti e altre insidie del fondo stradale.

Gli ingegneri hanno usato una barra di alluminio cava per deviare sassi e altri oggetti che, rimbalzando sul fondo della vettura, possano in qualche modo danneggiare qualche componente, hanno poi installato una placca di titanio per irrobustire la protezione e hanno infine ideato un sistema per assorbire l’energia di un eventuale urto con il fondo vettura, minimizzando così l’entità dei possibili impatti e riducendo i danni.

Le nuove protezioni saranno montate sulla copertura sottoscocca originale e non avranno alcun effetto sulle prestazioni della berlina elettrica, incidendo solamente nell’ordine dello 0,1% sull’autonomia complessiva, almeno secondo quanto scritto dal CEO Tesla, Elon Musk. Le modifiche saranno messe a disposizione anche di quanti hanno già acquistato una Model S e saranno ovviamente del tutto gratuite.

La casa automobilistica californiana ha tenuto a precisare che la scelta di irrobustire una zona della sua berlina non è dovuta a mancanze del progetto capaci di causare gli incendi, né a difetti riscontrati, ma si tratta solamente di una precauzione aggiuntiva che alza ulteriormente il già alto livello di sicurezza garantito dalla Model S.

E sempre a proposito di sicurezza, una buona notizia arriva per Tesla dalla US National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA), l’ente americano per la circolazione stradale che ha comunicato di aver chiuso l’inchiesta sugli incendi delle Model S senza aver trovato dei difetti nella vettura.

28 marzo 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento