Il mercato dell’auto elettrica non è riuscito finora ad ottenere grosse cifre in Europa, con l’eccezione di alcuni Paesi del nord in cui le vetture senza motore termico non solo sono state accolte senza molte riserve, ma sono diventate subito una realtà presente e molto apprezzata.

Un esempio di questa tendenza è la Norvegia, dove perfino un modello costoso come la Tesla Model S è riuscito a ritagliarsi uno spazio ben preciso, arrivando perfino ad entrare in servizio taxi. Alcuni esemplari della berlina di lusso elettrica sono stati avvistati infatti in azione a Oslo, confermando la considerazione che questo genere di vetture riscuote in Scandinavia.

Grazie alle sue qualità di comfort e alla buona autonomia, la Tesla Model S è stata ritenuta evidentemente perfetta per l’impiego tra le strade della capitale norvegese, dov’è possibile sfruttare delle percorrenze con una carica completa più che sufficienti per l’utilizzo quotidiano.

L’auto elettrica in Norvegia conta al momento su una quota dell’1% dell’intero parco auto circolante, facendo registrare una crescente diffusione che viene aiutata da alcuni “incentivi” all’uso di queste vetture.

Chi guida un’automobile di questo tipo ha infatti la la possibilità di viaggiare nelle corsie preferenziali, di imbarcare il proprio mezzo gratuitamente sui traghetti e riceve inoltre benefici dal punto di vista fiscale.

1 luglio 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento