Sarà la i5 il prossimo modello chiamato ad arricchire la lineup di auto elettriche per BMW. In queste ore, oi dirigenti del marchio di Monaco di Baviera annunciano che la gamma di modelli a zero emissioni, attualmente impostata su i3 e i8, sarà ampliata con una vettura di media gamma.

Per la futura BMW i5 (la denominazione ufficiale non è ancora stata decisa, ma con tutta probabilità sarà proprio questa la sigla del nuovo modello) sono state vagliate due differenti declinazioni, differenti fra loro nell’impostazione e nel segmento. La prima, indica la dirigenza BMW, riguarderebbe una edizione “allungata” di BMW i3, mentre per la seconda ipotesi si è presa in considerazione una linea più “tradizionale”.

Se dovesse prevalere quest’ultimo studio il ruolo della futura BMW i5 è già impostato: sarà una concorrente per Tesla 3, la elettrica “compatta” di segmento D il cui debutto è fissato per il 2017 ad un prezzo di massima di 35.000 dollari (come aveva anticipato l’amministratore delegato e co–fondatore del marchio californiano Elon Musk).

È il responsabile Vendite e Marketing di BMW Ian Robertson a fornire una prima indicazione relativa a BMW i5, che potrebbe essere svelata in anteprima nella primavera del 2016: quando cioè BMW celebrerà i cento anni dalla sua fondazione:

Attualmente, l’iter progettuale è alle fasi finali: presto sveleremo in anteprima il nostro prossimo modello completamente elettrico, insieme a una prima indicazione relativa al suo debutto.

La “i5” arricchirà una gamma a zero emissioni che per BMW appare come una scommessa piuttosto delicata: da una parte i3, che come lo stesso Robertson ammette non ha finora totalizzato volumi di vendita secondo le aspettative; dall’altra la più fortunata ibrida i8.

30 novembre 2015
In questa pagina si parla di:
bmw
Lascia un commento