Andare da Roma a Milano usando un’auto elettrica non è più una chimera. Il progetto EVA+, coordinato da Enel e a cui partecipano Verbund, Renault, Nissan, BMW e Volkswagen Group Italia, si è tramutato finalmente in realtà. Si tratta di 30 colonnine di ricarica veloce che sono state disseminate nel percorso che porta da Roma a Milano, e prorio ieri è avvenuta l’inaugurazione di una di queste presso la stazione TotalErg di Selva Candida, all’interno del Grande Raccordo Anulare di Roma.

Il punto di ricarica veloce installato sul GRA di Roma è solo un tassello di un progetto ben più ampio che arriverà ad avere ben 200 colonnine in aree extraurbane che consentiranno ai proprietari di auto elettriche di muoversi senza avere più l’ansia della ricarica.

Alberto Piglia, Responsabile mobilità elettrica della Divisione e-Solutions di Enel, presente all’evento di inaugurazione della colonnina EVA+ ha dichiarato:

“La mobilità elettrica è al centro della strategia di Enel che attraverso il progetto EVA+ vuole dotare il Paese di un’infrastruttura moderna e capillare. Siamo partiti con un piano che prevede l’installazione delle prime 30 colonnine, tra le quali questa che inauguriamo oggi con TotalErg, che permettono di ricaricare l’auto elettrica anche nelle aree extraurbane in tempi rapidi, consentendo l’utilizzo del veicolo non solo in città ma anche per tratte più lunghe come quella Roma-Milano. La nostra sfida è quella di rendere la mobilità elettrica non una scommessa per il futuro, ma grazie alla nostra tecnologia innovativa e sostenibile, una realtà per il presente”.

colonnina_ricarica_auto_elettriche_eva+

All’inaugurazione della colonnina di ricarica veloce EVA+ erano presenti oltre ad ENEL anche l’Assessore alla Città in movimento Linda Meleo, il responsabile comunicazione di Nissan Fulvio Ferrari, e il direttore comunicazione di Renault Francesco Fontana Giusti, due case automobilistiche che da sempre hanno creduto nella mobilità elettrica, arrivando a posizionarsi come leader nel settore a livello mondiale.

nissan_leaf_eva+

Progetti come EVA+ sono di fondamentale importanza per dare una spinta all’adozione delle auto elettriche, ma una crescita significativa della mobilità elettrica in Italia ci potrà essere soltanto con un importante piano di incentivi per l’acquisto delle auto elettriche. Il 2018 sarà finalmente l’anno della svolta per vedere in Italia degli incentivi che consentano un’adozione di massa della auto a zero emissioni?

26 ottobre 2017
Lascia un commento