Il Salone di Detroit 2015 del prossimo gennaio è stato scelto come teatro per la presentazione ufficiale della nuova Chevrolet Volt, la berlina elettrica ad autonomia estesa sul mercato dal 2010. In vista dell’appuntamento, la casa statunitense ha deciso di rilasciare un primo teaser che mostra brevemente parte della zona posteriore della vettura, dove si intravedono il tipico alettone che sovrasta il logo del “Cravattino” e un paraurti che sembra un po’ più avvolgente rispetto alla versione in commercio.

L’aggiornamento della Chevrolet Volt arriva in concomitanza con i soddisfacenti dati di vendita diffusi negli USA, dove la berlina a zero emissioni è uno dei più venduti modelli a propulsione alternativa, riuscendo spesso a sopravanzare un modello di successo come la Nissan Leaf.

Si conferma così l’apprezzamento del pubblico verso la soluzione scelta da General Motors, che ha affiancato un motore termico a uno elettrico come in qualsiasi auto ibrida, ma in questo caso con il solo scopo di sfruttare il propulsore a benzina unicamente come generatore di corrente, lasciando quindi che la coppia sia trasmessa alle ruote motrici in ogni momento dall’unità elettrica.

L’ufficializzazione del debutto della Volt a Detroit lascia aperto il discorso relativo alla sua vetture gemella, ovvero la Opel Ampera. La controparte tedesca della “range extender” Chevrolet condivide tutta la tecnologia e lo stile dell’americana, ma ha pagato lo scarso interesse verso le tecnologie di propulsione non convenzionali che si riscontra su quasi tutti i mercati europei.

Per l’esiguo riscontro in fatto di vendite, nei mesi scorsi si era parlato di una possibile eliminazione della Ampera dai listini Opel, per cui GM sembrava intenzionata a lasciare il palcoscenico unicamente alla Volt.

Le voci non sono mai state commentate dai diretti interessati e non c’è quindi nessuna informazione ufficiale al riguardo, anche se l’assenza di notizie sull’eventuale restyling della Ampera potrebbe far pensare davvero che il modello possa essere tagliato a favore della sorella americana.

8 agosto 2014
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento