Nissan Leaf 100% elettrica farà parte della Hertz Green Collection. Una flotta iniziale di 25 vetture segna l’ingresso della zero emissioni giapponese nel parco auto a disposizione degli utenti Hertz che desiderano veicoli a basso consumo ed ecocompatibili.

Le Nissan Leaf a disposizione degli utenti Hertz Green Collection disporranno di un’autonomia massima di 250 km, in condizioni ottimali e con uno stile di guida “eco”, mentre la velocità di punta potenziale sarà di 145 km/h. Sarà possibile inoltre accedere nelle ZTL cittadine e usufruire gratuitamente dei parcheggi a “strisce blu”.

=> Scopri la nuova Nissan Leaf 2016 con 250 km di autonomia

Per quanto riguarda la ricarica sarà possibile grazie ai punti presenti in città e al caricabatterie di bordo, nonché sfruttando la comune presa domestica. A disposizione diverse possibilità di noleggio: da un’ora fino a più di un giorno; prezzo di partenza 3,75 euro/ora. Tutte le formule sono acquistabili presso le sedi di Roma, Firenze e Milano, come sul sito hertz.it.

=>Scopri le novità per il car sharing

Una scelta precisa quella di inserire Nissan Leaf nella Green Collection, che tiene conto della sempre maggiore attenzione degli automobilisti italiani verso la mobilità sostenibile. A sostenerlo Massimiliano Archiapatti, amministratore delegato di Hertz Italiana, che spiega:

La scelta di inserire questa automobile nella nostra flotta dimostra l’attenzione del Gruppo all’aspetto “green” della guida. Grazie alle nuove tecnologie, anche i modi di viaggiare stanno cambiando ed Hertz vuole essere sempre più al passo con i tempi.

Una condivisione di intenti è quella che ha guidato la compagnia giapponese verso la Green Collection di Hertz secondo Bruno Mattucci, amministratore delegato di Nissan Italia:

Siamo orgogliosi di partecipare con la nostra LEAF 100% elettrica all’iniziativa di Hertz, impegnata, come noi, in soluzioni sostenibili in grado di garantire il rispetto per l’ambiente senza rinunciare allo stile e alla qualità.

28 settembre 2016
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento