Auto elettriche: Nissan e Sumitomo insieme per riciclo delle batterie

Prossima apertura in Giappone per lo stabilimento Nissan e Sumitomo per il riutilizzo e riciclo delle batterie per auto elettriche. A confermarlo la stessa casa automobilistica giapponese, che sottolinea come la fabbrica sarà situata nella cittadina di Namie (Giappone orientale) e verrà gestita dalla 4R Energy Corporation (joint-venture tra Nissan e Sumitomo Corporation).

Lo stabilimento di Namie rappresenta la risposta di Nissan e Sumitomo al crescente numero di batterie per auto elettriche sostituite poiché a fine utilizzo. Attraverso il riciclo sarà possibile intervenire sia dal punto di vista dell’impatto ambientale che per quanto riguarda lo stesso settore dei veicoli a zero emissioni.

=> Leggi di più sulle batterie a gravità per trasformare vecchie miniere in generatori

Si potranno ricavare materiali importanti per la realizzazione di nuovi accumulatori, riducendo la necessità di reperire alcune delle materie prime, o dare vita a batterie ricondizionate utilizzabili per auto elettriche, sistemi di stoccaggio su larga scala o elevatori elettrici.

=> Leggi di più sulle batterie Nissan per l’illuminazione pubblica a Namie

Non solo, grazie al processo a cui verranno sottoposte, alcune delle batterie potranno essere utilizzate per alimentare i lampioni stradali della cittadina giapponese, come annunciato alcuni giorni fa da Nissan, integrandole con dei pannelli solari. Un progetto nato in risposta ai blackout derivati dal terremoto e dal conseguente tsunami dell’11 marzo 2011, mentre la stessa fabbrica sarà la prima inaugurata a Namie dopo il tragico evento.

27 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento