Auto elettriche: mezzo milione entro il 2017 per General Motors

Che General Motors punti sull’auto elettrica non è una novità, soprattutto se si pensa agli sforzi compiuti con la Chevrolet Volt e la Opel Ampera di recente. Adesso, però, a conferma di come l’energia elettrica diventerà sempre più importante nelle strategie future della casa americana arrivano le parole del vicepresidente senior allo sviluppo del prodotto Mary Barra, che ha parlato di 500.000 veicoli elettrificati entro il 2017.

Innanzitutto è bene sottolineare come lo stesso comunicato diffuso da General Motors parli espressamente di “veicoli elettrificati” e non, come si potrebbe fraintendere superficialmente, di veicoli elettrici. Questa differenza è sostanziale e fa capire che i piani di GM non riguardano solamente un rinforzamento della gamma di auto elettriche, cosa peraltro già in programma, ma dell’implementazione di soluzioni che, grazie all’elettricità, consentano di rendere più efficienti e meno inquinanti dei veicoli a propulsione tradizionale.

In questo contesto viene quindi coinvolta la tecnologia eAssist, senza dimenticare tuttavia lo sviluppo dei sistemi plugin ed extended-range che stanno riscuotendo un discreto successo sul mercato, soprattutto in quello del nord-americano, come confermano le vendite della Volt superiori a quelle della Nissan Leaf.

A Detroit pensano quindi di vendere circa 100.000 veicoli elettrificati in ognuno dei prossimi anni, anche se traspare l’impressione che il gruppo non lascerà in disparte i lavori di ricerca sui carburanti alternativi come l’idrogeno, né sui biocarburanti. Nell’immediato futuro, tuttavia, il costruttore americano porterà le sue tecnologie elettriche su modelli di un certo peso come la Chevrolet Malibu e le Buick LaCrosse e Regal, mentre nel 2014 le soluzioni eAssist arriveranno sulla Chevrolet Impala di prossima generazione.

19 novembre 2012
Fonte:
Lascia un commento