Auto elettriche: Jaguar I-Pace, il SUV green da 500 km di autonomia

Fra le auto elettriche a disposizione per la mobilità sostenibile adesso c’è anche Jaguar I-Pace, un SUV green capace di garantire fino a quasi 500 km di autonomia. Tutto questo è possibile grazie alle innovazioni di cui il veicolo è dotato.

Le auto elettriche sono sempre più utilizzate da chi vuole contribuire anche nella vita quotidiana alla lotta all’inquinamento ambientale. Ecco perché le aziende si stanno sempre più impegnando a presentare modelli di automobili green dotate di tecnologia di ultima generazione.

=> Scopri la nuova ricarica in 10 minuti per auto elettriche grazie ai supercondensatori

Jaguar I-Pace ha un’intelligenza artificiale molto avanzata ed è stata progettata per offrire un sistema di alimentazione elettrica capace di ottimizzare le prestazioni. Possiede una batteria agli ioni di litio da 90 kWh. È dotata di un dispositivo di ricarica rapida a corrente continua. La batteria si ricarica soltanto in 40 minuti.

La vettura ha due motori elettrici che sono stati progettati per garantire la compattezza. Questi motori erogano 400 cv di potenza e sono dotati di grande efficienza energetica. A tutte queste caratteristiche tecniche si aggiunge il comfort alla guida, assicurato anche da un design aerodinamico.

=> Leggi le nuove stime al 2030 per auto elettriche e ibride

Anche all’interno lo spazio è stato ottimizzato per i passeggeri, con molta attenzione nei confronti dei particolari. La vettura è dotata di schermi, sensori, comandi tattili e possiede anche il Touch Pro Duo, che si rivela molto pratico da utilizzare.

All’interno troviamo anche un sistema di navigazione capace di analizzare con precisione il percorso da effettuare, fornendo anche i dati che riguardano i tragitti già fatti. In questo modo si può adeguare al meglio lo stile di guida e si possono programmare le prestazioni e l’autonomia.

Il veicolo è fra le auto elettriche più innovative del momento, visto che è dotato di Smart Settings, che utilizzano algoritmi di intelligenza artificiale, in modo da adattare la guida alle preferenze di chi è al volante.

2 marzo 2018
Lascia un commento