Auto elettriche, ibride e fuel cell: Toyota annuncia strategia al 2030

Prosegue il programma di elettrificazione della linea Toyota con l’annuncio della nuova strategia nel periodo 2020-2030. Ad annunciarla la stessa casa automobilistica giapponese, che punta a proporre entro il 2025 veicoli a zero emissioni o con almeno un’alternativa tra elettrica a batteria (BEV), ibrida (HEV), ibrida plug-in (P-HEV) o fuel cell (FCEV) per qualsiasi vettura della gamma Toyota e Lexus.

L’obiettivo Toyota al 2030 è quello, per quanto riguarda l’elettrificazione della gamma Toyota e Lexus, di vendere più di 5,5 milioni di vetture elettrificate all’anno (tra cui almeno 1 milione tra auto elettriche o fuel cell.

=> Scopri di più sull’alleanza Toyota e Mazda per la produzione di auto elettriche

La diffusione delle BEV avverrà con il lancio di almeno 10 modelli entro il 2025, partendo dal mercato cinese per approdare poi in Giappone, India, Stati Uniti ed Europa. Le FCEV vedranno invece la propria gamma ampliata a partire dai primi anni successivi al 2020.

=> Leggi di più su C-HR Hy-Power Concept di Toyota

Le novità riguardanti le ibride plug-in della casa automobilistica giapponese vedranno la gamma PHEV subire un forte incremento già nei prossimi anni. Venendo invece alle ibride “classiche” l’ampliamento della gamma già disponibile avverrà, spiegano i vertici Toyota:

Grazie allo sviluppo del Toyota Hybrid System II, già presente sulla nuova Prius e sul nuovo C-HR, all’introduzione di una versione più potente del sistema su alcuni dei nuovi modelli, e allo sviluppo di un sistema ibrido semplificato da implementare su un numero selezionato di vetture.

18 dicembre 2017
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
Cascio Francawsco, martedì 19 dicembre 2017 alle16:08 ha scritto: rispondi »

Sarà troppo tardi, nel 2030 non servirà più nulla, perchè saremo nella fase del punto di non ritorno

Stefano, martedì 19 dicembre 2017 alle5:40 ha scritto: rispondi »

Le case costruttrici hanno pensato a risolvere lo smaltimento delle batterie nelle autovetture elettriche ? E' possibile realizzare una autovettura elettrica che durante il viaggio si autoalimenta la bicicletta con la vecchia dinamo insegna Cordiali saluti

renzo, lunedì 18 dicembre 2017 alle19:37 ha scritto: rispondi »

ad essere sincero sino in fondo, non riesco a capire il comportamento di Toyota. sono stati i primi 20 anni fa a proporre l'ibrido; poi si sono plafonati e piantati. Pur disponendo infatti della tecnologia completa per produrre auto SOLO ELETTRICHE, hanno lasciato che altri li superassero di slancio: Nissan Renault BMW Mercedes, ma soprattutto TESLA. Quest'ultima poi partendo da ZERO. Non riesco a darmi una spiegazione logica a questo tipo di strategia commerciale. Forse che mister Toyoda ha grossi interessi in compagnie petrolifere? boh?

Lascia un commento