La Nissan intravede un futuro radioso per le auto elettriche. Carlos Ghosn, amministratore delegato della compagnia automobilistica, ha espresso le sue rosee previsioni per il mercato dei veicoli a zero emissioni in un post pubblicato su Linkedin, la rete professionale più grande del mondo.

Ghosn ha esordito spiegando che non vede le altre compagnie come delle rivali, bensì come delle alleate per rivoluzionare la mobilità in chiave sostenibile. Per il CEO della Nissan è straordinario vedere quante nuove alleanze stiano nascendo, spinte dal desiderio di produrre veicoli elettrici più economici in grado di scalzare la Leaf dal suo ruolo di leadership.

Ghosn ha ricordato i traguardi importanti raggiunti dalla Renault-Nissan Alliance che oggi copre il 50% dei veicoli elettrici venduti in tutto il mondo. Il 4 giugno la Nissan ha celebrato le 250 mila auto elettriche vendute, a 4 anni e mezzo dal debutto sul mercato della Nissan Leaf, che oggi ha raggiunto quota 180 mila unità in circolazione in tutto il mondo.

Ghosn ha spiegato che l’unico modo per ridurre le emissioni di gas serra, rispettando le direttive governative sull’inquinamento, è puntare sulle auto elettriche. Nei prossimi anni, per combattere il cambiamento climatico, tutte le compagnie automobilistiche dovranno sforzarsi di produrre veicoli più ecologici.

Gli incentivi dei governi, d’altro canto, saranno determinanti per sostenere la transizione verso le auto elettriche di una fetta sempre maggiore della popolazione. Ghosn cita il caso della Francia, Paese in cui la Renault-Nissan Alliance ha tagliato il traguardo delle 250 mila vetture elettriche vendute in tutto il mondo.

Yves Nivelle, l’ingegnere informatico che ha comprato la vettura, una Renault Zoe, lo ha fatto spinto dai lauti incentivi concessi dal governo francese agli automobilisti che abbandonavano i veicoli diesel inquinanti per acquistare un’auto elettrica.

Ghosn spiega che, a prescindere dagli incentivi, gli automobilisti amano guidare le auto elettriche e apprezzano la scarsa manutenzione richiesta dai veicoli a zero emissioni.

Il CEO svela che la Nissan sta lavorando con la start up Green Charge Networks per abbassare ulteriormente l’impatto delle auto elettriche, riutilizzando le batterie della Leaf a fine vita per altri scopi: come sistemi di stoccaggio negli edifici industriali e commerciali o per immagazzinare l’energia in eccesso prodotta dai pannelli fotovoltaici.

La compagnia progetta inoltre batterie sempre più efficienti per ridurre l’ansia da scarsa autonomia nei suoi clienti:

È vicino il giorno in cui un automobilista uscirà di casa al mattino con la batteria carica e rientrerà con un’ampia autonomia residua.

Ghosn ha infine espresso entusiasmo per la FIA Formula E, la competizione sportiva con auto elettriche alimentate da energia solare. Per il CEO di Nissan si tratta dell’ennesima dimostrazione delle enormi potenzialità dei veicoli a zero emissioni, potenti e dinamici come pochi.

20 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Pasquale, giovedì 3 settembre 2015 alle7:12 ha scritto: rispondi »

Mi piacerebbe guidare un'auto elettrica ma i prezzi per me sono ancora proibitivi!

Marcello, mercoledì 22 luglio 2015 alle12:41 ha scritto: rispondi »

Sono molto convinto che le auto elettriche in futuro avranno un bell avvenire . Perché nessuna compagnia automobilistica pensa di posizionare pannelli solari sul cofano e sull tetto della macchina ?

Lascia un commento