La inedita Fisker elettrica inizia a delinearsi. A una manciata di giorni dal rilascio di un primo “teaser” che, a grandi linee, illustrava il profilo del modello a zero emissioni che dovrebbe segnare il ritorno di Henrik Fisker nel competitivo settore della mobilità eco friendly, nelle scorse ore una nuova anticipazione fissa un ulteriore tassello all’identità della “misteriosa” elettrica dell’azienda californiana.

=> Leggi i primi dettagli sulla Frisker elettrica con autonomia 600 km

La nuova immagine della futura auto elettrica a marchio Fisker ritrare la parte frontale della vettura. I dettagli relativi a una impostazione più precisa dello stile saranno resi noti più avanti: per il momento è possibile rilevare la presenza di gruppi ottici a LED a tecnologia adattiva e l’adozione di un dispositivo a telecamera e radar che trova posto all’interno della piccola nicchia a trapezio al centro del frontale.

=> Scopri le novità sulle auto elettriche

Da segnalare, stando alla prima immagine comunicata da Fisker, la notevole cura posta nella progettazione delle linee frontali: un disegno decisamente sportivo e che, nel contempo, dovrebbe contribuire ad affinare l’efficienza del sistema powertrain a zero emissioni.

Secondo alcune indiscrezioni la nuova auto elettrica a marchio Fisker (per la quale l’ex designer BMW e Aston Martin ha fondato una nuova azienda, Fisker Inc, insieme a una joint venture avviata con Nanotech) potrebbe essere equipaggiata con batterie al grafene: sarebbe questa una logica conseguenza della partecipazione di Nanotech, il cui progetto lanciato due anni fa in collaborazione con l’Università di Los Angeles ne fa una delle realtà di rilievo nella specializzazione in ricerca, sviluppo e produzione di batterie hi tech contenenti grafene.

Questo materiale, già presentato come una delle novità tecnologiche di maggiore rilievo nel 21. secolo, porta in dote importanti caratteristiche per l’utilizzo nella mobilità elettrica: risulta essere un ottimo conduttore e offre una resistenza 100 volte superiore all’acciaio e una leggerezza 6 volte inferiore.

In questo senso l’autonomia annunciata da Henrik Fisker per la propria berlina premium a zero emissioni (se si confermerà la presenza delle batterie al grafene) è nell’ordine di 640 km con un’unica carica, e una durata dei materiali che andrà oltre il ciclo di vita della vettura stessa.

25 ottobre 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento