Sarà Pisa ad ospitare la sperimentazione della nuova infrastruttura di ricarica veloce messa a punto da Enel. La città toscana, che non è nuova ad ospitare iniziative nel settore della mobilità elettrica, sarà infatti teatro del progetto che è stato presentato nelle scorse ore a Piazza dei Miracoli dal Divisione Infrastrutture e Reti di Enel, Livio Gallo, e dal sindaco Marco Filippeschi.

Scopri il progetto di ricarica veloce di Enel ed ENI

Le nuove soluzioni “fast recharge” di Enel per i veicoli elettrici si compongono di un sistema di erogazione da 42 kW di potenza a corrente alternata e saranno adottate inizialmente presso le sedi che Enel possiede a Pisa, come ad esempio il Centro Ricerche e la Zona di Enel Distribuzione, per poi arrivare in un secondo momento anche ad altre aree per consentirne l’utilizzo agli automobilisti pisani. Livio Gallo ha parlato con soddisfazione del progetto Enel, specificando che:

La fast recharg si aggiunge alle box station domestiche e alle 48 colonnine pubbliche già installate a Pisa e consentirà di ricaricare un’auto elettrica in appena 30 minuti. Si tratta di un ulteriore passo per lo sviluppo della mobilità elettrica. La fast recharge consente infatti ai veicoli elettrici di affrontare un viaggio, e quindi di uscire dal ruolo di seconda macchina da città.

>>Scopri la nuova Renault Zoe in arrivo a maggio in Italia

Le colonnine di ricarica veloce di Enel sono in grado infatti di ricaricare una vettura in 30 minuti circa anche partendo da batterie completamente scariche.

Nella fase sperimentale saranno utilizzate dalla compagnia elettrica modelli prossima introduzione sul mercato, come la nuova Renault Zoe, mentre per accedere alla ricarica è necessario far riconoscere al sistema elettronico il cliente tramite una scheda personalizzata, la stessa che consentirà di attivare a disattivare l’erogazione della corrente una volta completato il rifornimento di energia.

11 aprile 2013
In questa pagina si parla di:
Fonte:
IGN
Lascia un commento