Le auto elettriche si stanno ritagliando uno spazio sempre più ampio nel panorama della mobilità del futuro. Fonti rinnovabili, sistemi di ricarica e di accumulo sempre più intelligenti ed efficienti stanno contribuendo al suo costante progresso. Uno sviluppo messo in mostra da Enel e Nissan durante il G7 a Taormina.

=> Leggi perché le auto elettriche avranno costi in linea con le tradizionali dal 2018

Mobilità elettrica che sbarca a Taormina, in occasione del G7, con due iniziative targate Enel. La prima vede l’azienda artefice dell’installazione di 15 colonnine di ricarica per l’alimentazione dei veicoli elettrici di piccola taglia utilizzati nel “salotto” della città siciliana.

=> Leggi la guida all’acquisto delle auto elettriche

L’altra iniziativa vede Enel, in partnership con la casa automobilistica giapponese, impegnata in piazza 9 Aprile per la presentazione a pubblico e addetti ai lavori della tecnologia Vehicle-to-Grid (V2G), che permette alle auto elettriche di reimmettere in rete l’energia non utilizzata.

Dimostrazione pratica del processo di restituzione alla rete dell’elettricità non utilizzata messa in atto grazie a una Nissan LEAF collegata alla colonnina V2G di Enel, che restituirà l’energia accumulata e non utilizzata accendendo un ledwall. Un sistema che potrebbe consentire alle vetture elettriche, spiegano le aziende, di contribuire al bilanciamento della rete elettrica qualora necessario.

La sperimentazione del sistema V2G da parte di Enel e Nissan sta toccando diversi Paesi, con più di 80 caricatori installati tra Italia, Danimarca, Regno Unito, Germania e Francia. Prime installazioni italiane a inizio maggio presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

26 maggio 2017
Lascia un commento