Il mercato dell’automobile sta accogliendo ormai da alcuni anni un numero sempre crescente di modelli elettrici e ibridi, i quali, pur facendo registrare al momento delle percentuali di vendita marginali rispetto ai più tradizionali veicoli a benzina e diesel, sembrano destinati ad avere un ruolo da protagonisti nel futuro a lungo termine. Almeno questo è quello che pensa una parte dei costruttori.

Non è un caso se il 2014 sarà caratterizzato dalla presenza sul mercato di un cospicuo numero di modelli a ridotte emissioni, tra cui alcuni già arrivati nei mesi scorsi e altri che nei prossimi mesi vedranno partire la propria distribuzione presso i rivenditori.

Uno dei modelli su cui sono puntati i riflettori è la nuova Bmw i3, la berlina elettrica che il costruttore di Monaco di Baviera ha lanciato da qualche mese ad un prezzo di partenza di poco superiore ai 36.000 euro.

Le caratteristiche di questo modello, che può essere ordinato anche in versione ad autonomia estesa dotato di motore termico con funzione di generatore di corrente, comprendono un’autonomia massima fino a 161 chilometri e un piacere di guida che dovrebbe avvicinarsi a quello tipico degli altri modelli del gruppo, con una qualità costruttiva di buon livello e una discreta dotazione di serie.

Altro modello in rampa di lancio in casa Bmw è la nuova Bmw i8, una sportiva ibrida da circa 360 cavalli che accelera da 0 a 100 kmm/h in poco meno di 4 secondi e mezzo, un modello che avrà il compito di spazzare via quel residuo scetticismo verso le vetture a propulsione alternativa, ancora oggi viste più come soluzioni adatte per risparmiare e inquinare poco che come soluzioni valide anche in un impiego più tipicamente sportivo.

Rimanendo in Germania c’è un clima di grande attesa anche per la Volkswagen e-Up!, citycar elettrica capace di raggiungere i 135 km/h con un motore elettrico alimentato da una batteria al litio che assicura un’autonomia compresa tra 130 e 160 chilometri, e la Volkswagen e-Golf, variante elettrica di uno dei modelli più venduti degli ultimi decenni reduce dal debutto al Salone di Los Angeles.

Dopo il successo della Model S, Tesla si lancerà nel settore dei SUV con la nuova Tesla Model X. Anche in questo caso il costruttore californiano manterrà la propulsione elettrica come fulcro dell’intero progetto che darà vita ad un modello offerto anche con la trazione integrale.

Quest’ultimo sarà capace di assicurare prestazioni eccellenti, arrivando a passare da 0 a 100 km/h in circa 4 secondi. Il debutto sul mercato della Model X, già rinviato più volte in passato, dovrebbe avvenire entro il 2014, anche se non è ancora stato ufficializzato.

L’offerta a ridotte emissioni accoglierà prossimamente anche la Mercedes Classe B elettrica, che sarà sulle strade europee entro la fine dell’anno. La vettura manterrà le caratteristiche della Classe B attualmente sul mercato e sarà in grado di effettuare un’accelerazione da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi, oltre a percorrere fino a 200 chilometri con una ricarica completa.

7 gennaio 2014
I vostri commenti
Riccardo, giovedì 24 luglio 2014 alle9:57 ha scritto: rispondi »

Purtroppo per generare corrente le centrali inquinano. Da qui più corrente richiesta più inquinamento. Non sono sicuro che un utilizzo diffuso delle auto elettriche possa essere cosi vantaggioso come appare a prima vista. L'impegno però ci deve essere sempre. Ciao

gino, giovedì 6 febbraio 2014 alle23:24 ha scritto: rispondi »

Non capisco lo vogliamo salvare questo pianeta o no? Punto primo i prezzi sono troppo alti quindi il grande pubblico viene estromesso, ci vuole un' inversione di pensiero e di fatto concreto. Gino

giampiero, mercoledì 8 gennaio 2014 alle19:48 ha scritto: rispondi »

le ibride e sopratutto le elettriche (queste con autonomia e prezzi accettabili) sono il futuro

Lascia un commento