Due colonnine di ricarica elettrica autostradali equipaggiate con tecnologia E-STOR per lo stoccaggio energetico. Questa la novità presentata dal Gruppo Renault, che ha provveduto all’installazione dei nuovi impianti in collaborazione con la società britannica Connected Energy. Primi a testare i due nuovi punti ricarica per auto elettriche saranno gli utenti delle autostrade belghe e tedesche.

In pieno accordo con quelli che sono gli orientamenti all’economia circolare, Connected Energy ha sviluppato E-STOR utilizzando per il suo funzionamento batterie di seconda vita dei veicoli elettrici Renault. Grazie a questi sistemi di accumulo gli impianti potranno immagazzinare energia a bassa potenza per poi rilasciarla a potenze elevate, garantendo così un servizio di ricarica rapida per auto elettriche economico e facile da installare.

=> Scopri Renault ZOE con 400 km di autonomia

Le batterie utilizzate hanno in genere tra gli 8 e i 10 anni di vita, malgrado ciò vantano ancora rilevanti capacità in relazione al loro impiego in applicazioni stazionarie. Sarà possibile quindi sfruttarne ulteriormente le proprietà prima di procedere con il riciclo vero e proprio. Come ha commentato Nicolas Schottey, direttore del Programma Batterie e Infrastrutture Veicoli Elettrici del Gruppo Renault:

Il Gruppo Renault sostiene lo sviluppo delle infrastrutture di ricarica, per semplificare la vita quotidiana dei conducenti di veicoli elettrici. Per favorire tale dinamica, l’integrazione delle nostre batterie di seconda vita negli impianti di ricarica rapida consente agli operatori di colonnine di disporre di soluzioni economiche e costituisce un perfetto esempio di concretizzazione dell’economia circolare.

=> Scopri la ricarica dinamica wireless di Renault

Già in cantiere ulteriori progetti relativi alla ricarica rapida per auto elettriche che coinvolgeranno la Gran Bretagna e il resto dell’Europa. A confermarlo è Matthew Lumsden, direttore generale di Connected Energy:

Sviluppiamo un’ampia gamma di sistemi E-STOR. Al pari delle due colonnine installate in Belgio e in Germania, una parte della nostra gamma è dedicata alla ricarica ecologica e a basso costo dei veicoli elettrici. È quindi un gran piacere vederle in azione. Lavoriamo oggi su altri progetti in Gran Bretagna e in Europa. Siamo impazienti di sviluppare le nostre soluzioni su ampia scala, nei prossimi mesi.

29 agosto 2017
I vostri commenti
Giovanni Scarpa, martedì 29 agosto 2017 alle19:57 ha scritto: rispondi »

Era ora

Lascia un commento