La Chevrolet ha diffuso un nuovo video promozionale per la Chevy Volt 2016, nota anche come Chevy 2.0. Nel filmato la nuova berlina elettrica ad autonomia estesa viene presentata come un veicolo che anticipa il futuro.

Secondo le ultime indiscrezioni trapelate la Chevy Volt 2.0 dovrebbe essere lanciata ufficialmente negli Stati Uniti nella seconda metà dell’anno, forse già ad agosto. Il prezzo di partenza del nuovo modello di casa Chevrolet dovrebbe aggirarsi intorno ai 34 mila dollari.

Per veicolare il messaggio i pubblicitari hanno scelto di utilizzare le immagini del film d’animazione “Tomorrowland”, “Il mondo di domani”, prodotto dalla Walt Disney Pictures. Una scelta non casuale. La pellicola è infatti un viaggio nella terra del futuro modellata dalle azioni del presente. È lo stesso vice presidente della sezione marketing di Chevrolet USA a illustrare la vision della compagnia:

Gli archivi della Chevrolet sono pieni di innovazione sotto forma di schizzi, nuovi modelli e bozze dell’auto del futuro, ha dichiarato Paul Edwards. Questo filmato ci dimostra che la libertà di immaginazione aiuta subito a trovare nuove strade, come testimonia la prossima generazione di Chevrolet Volt, l’automobile di domani, disponibile già oggi.

Il video della Chevrolet Volt 2016 è stato accolto bene dal pubblico. La speranza della compagnia è che anche il debutto sul mercato della Chevy Volt 2.0 ottenga lo stesso successo.

Impresa tutt’altro che impossibile. La Chevy Volt 2016 sembra infatti avere tutte le carte in regola per riuscire a conquistare il mercato delle auto elettriche: l’autonomia in modalità elettrica sarà di 80 chilometri, mentre quella complessiva sarà di quasi 680 chilometri. La batteria elettrica, più leggera di 9 chili rispetto alla dotazione della generazione precedente ha reso la Chevy più dinamica.

Per una ricarica completa basteranno 4,5 ore collegandosi a un impianto da 240 V. Per quanto riguarda le prestazioni la Chevy Volt non ha nulla da invidiare alle sue concorrenti, riuscendo a passare da 0 a 48 km/h in soli 2,6 secondi. L’obiettivo della General Motors è di fornire agli automobilisti un’esperienza di guida elettrica senza compromessi.

19 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
zioal58, giovedì 21 maggio 2015 alle9:53 ha scritto: rispondi »

Si, è un'auto ibrida, con la particolarità che i primi 80 km (finché dura la batteria, bisognerà vedere i dati reali) riesce a farli in modalità totalmente elettrica, ed il motore a benzina serve solo da caricabatteria, in caso di necessità (lo stesso concetto è stato ripreso dalla BMW i3, nella versione con motore bicilindrico a bordo, con qualche anno di ritardo e a costi superiori). L'autonomia quindi è praticamente illimitata (dovendo fare un viaggio di più di 680 km, basta fermarsi ad un distributore di benzina). Tesla è totalmente elettrica, ha prestazioni fenomenali, non brucia benzina ma sconta anche i limiti di tale impostazione: autonomia limitata (anche se molto elevata), dipendenza dalle centraline di ricarica (se uno va in vacanza in Sardegna, Sicilia, Grecia... dove le trova?), batterie che con il tempo fatalmente si degraderanno e soprattutto... costa il doppio! Personalmente non spenderei mai 70-80 mila € per un'auto (anche se si chiama Tesla, tanto di cappello!). Ovviamente anche le batterie della Chevy si degradano, ma i costi per cambiarle saranno decisamente inferiori (le batterie della Tesla sono da 60 - 85 kWh, circa 4 volte più grandi di quelle della Chevy) e soprattutto hai la sicurezza che in ogni caso a destinazione ti ci porta (anche con batterie scariche e/o consunte). Se con sconti ed incentivi costasse meno di 30 mila euro potrei farci un pensierino...

Strale 27, mercoledì 20 maggio 2015 alle10:56 ha scritto: rispondi »

Chiaro che la Tesla è il massimo ma costa anche tre volte tanto ! Il problema è che non tutti hanno il garage per caricare le batterie di notte, a basso costo, per garantirsi gli 80km giornalieri, l'entrata nei centri storici ecc. Se poi si va in viaggio si va a benzina..per almeno i prossimi 3/5 anni poi arriveranno batterie più performanti e a basso costo. Per ora è così

Friko, mercoledì 20 maggio 2015 alle7:05 ha scritto: rispondi »

come l'autonomia elettrica è di 80 km mentre quella complessiva è di 680 km?!?!?! Quindi non è una macchina elettrica, è ibrida! E ci vogliono 4.5 h per caricare 80 km??? ma siamo lontani dalla Tesla Motor, veramente lontani!

Lascia un commento