Le auto elettriche e le auto ibride si stanno ritagliando una fetta sempre maggiore di mercato. L’aumento dell’autonomia e la gamma di modelli sempre più ampia stanno infatti incrementando le vendite anno dopo anno, portando le auto ecologiche fuori dalla nicchia in cui erano relegate fino a qualche anno fa.

Le batterie, via via meno ingombranti e sempre più efficienti, giocano e giocheranno un ruolo cruciale nel decollo del mercato delle auto elettriche, così come la diffusione capillare delle reti di distribuzione e rifornimento. Secondo una recente analisi diffusa dalla BCC Research entro il 2019 si assisterà a una crescita annua dell’11% del mercato globale dei veicoli elettrici e ibridi.

Nei prossimi cinque anni il valore del comparto arriverà a sfiorare i 21 miliardi di dollari a fronte degli 11,9 miliardi registrati nel 2013. Tra i fattori che sosterranno questa crescita figura la diffusione sempre maggiore dei veicoli elettrici. Le auto elettriche, come testimoniato da una recente indagine della Nissan, sono sempre più utilizzate. Chi le acquista come secondo veicolo finisce infatti per impiegarle quotidianamente, preferendole ai veicoli diesel e a benzina per il risparmio notevole conseguito sui costi del carburante.

Un altro elemento che sta trainando la crescita del mercato delle auto elettriche e ibride è l’impegno dei governi ad aumentare la flotta di veicoli a zero emissioni nelle strade urbane per ridurre lo smog e i costi sanitari delle malattie legate all’inquinamento. I numerosi programmi di incentivi e le tante agevolazioni previste per i possessori di un’auto elettrica, messe in campo a livello nazionale e locale, stanno spingendo sempre più persone ad acquistare un veicolo elettrico.

In Europa i programmi per la mobilità elettrica urbana nascono anche con l’intento di non incorrere in sanzioni per lo sforamento dei livelli di polveri sottili fissati dall’UE. In Gran Bretagna, uno dei Paesi più inquinati d’Europa, le vendite di auto elettriche sono addirittura quadruplicate nel 2014.

In termini di unità vendute, le auto elettriche però sono ancora scalzate da altre tipologie di veicoli a zero emissioni: in primis le eBike con batterie al piombo-acido e gli eScooter. Questo segmento passerà da un valore di 2,4 miliardi registrato nel 2013 a 6,1 miliardi nel 2019.

La crescita sarà trainata dalle economie emergenti, in particolare dalla Cina e dall’India dove le vendite di bici e scooter elettrici aumenteranno a dismisura nei prossimi anni.

Per quanto riguarda le fuel cell, entro il 2019, grazie a una maggiore disponibilità dell’idrogeno e ai grandi passi in avanti compiuti dalla tecnologia, le vendite di auto a idrogeno movimenteranno mezzo miliardo di dollari all’anno.

28 gennaio 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento