Nel mondo delle batterie per auto elettriche e ibride la concorrenza tra tecnologie si fa serrata e se, da un lato, la soluzione con pacchi batteria agli ioni di litio sta al momento dominando il mercato, essendo installata pressoché sulla totalità dei modelli in commercio, nel futuro potrebbe farsi strada la soluzione che prevede batterie al litio-zolfo, altrimenti conosciute come batterie Li-S.

>>Scopri le nuove batterie ad alta efficienza realizzate con zolfo riciclato

Questo tipo di accumulatori è da tempo accreditato della capacità di fornire una maggiore densità di energia rispetto a quelli agli ioni di litio, ma il limite più grande è stato finora legato alla loro durata estremamente limitata nel tempo. Adesso, però, grazie al lavoro di alcuni scienziati del Fraunhofer Institute for Material and Beam Technology dell’IWS, le batterie al litio-zolfo potrebbero garantire un numero di cicli di ricarica maggiore rispetto a quanto consentito in passato.

>>Scopri le nuove batterie al litio, 2000 volte più efficienti

Il responsabile della ricerca è il professor Holger Althues, che ha spiegato come, mediante una speciale combinazione di materiali per anodo e catodo, la sua squadra è riuscita ad aumentare i cicli di ricarica completabili da queste batterie di circa sette volte, portandoli dai 200 rilevati in precedenza ai 1.400 registrati con questa nuova soluzione.

Il problema maggiore riscontrato in passato è stato legato all’anodo, il quale, ricarica dopo ricarica, cresceva per raggiungere il catodo, andando a creare un corto circuito che rendeva inutilizzabile la batteria dopo un periodo relativamente breve. Gli scienziati hanno così pensato di usare un composto di silicio e carbonio per l’anodo, che è così diventato nettamente più stabile e duraturo.

La squadra del professor Althues ha inoltre dovuto superare il problema che vedeva lo zolfo reagire con l’elettrolito liquido portando a una perdita della capacità della batteria. In questo caso gli scienziati hanno utilizzato dei carboni porosi, i quali hanno l’effetto di rallentare il processo, anche se non lo evitano del tutto.

Le batterie al litio-zolfo possono arrivare così ad avere una densità fino a 600 Wh/kg, almeno in teoria, ma anche una densità di 500 Wh/kg viene ritenuta più che buona, dato che consente a questo tipo di batterie di raddoppiare la capacità assicurata dalla soluzione agli ioni di litio a parità di peso.

3 maggio 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento