La società svizzera ABB ha annunciato consistenti investimenti per la realizzazione di una vasta rete di ricarica per auto elettriche che riguarderà diversi paesi europei, americani e asiatici. Il gruppo prevede infatti di realizzare una rete capillare dotata di sistemi di ricarica intelligente, vedendo nel business dell’auto elettrica uno degli affari più interessanti dei prossimi anni.

Le stazioni di ricarica intelligenti a cui ABB sta lavorando avranno il compito di ottimizzare la gestione dell’energia, evitando sprechi durante le fasi in cui la richiesta è bassa e garantendo continuità quando la domanda raggiungerà il suo picco. Il progetto basa il suo successo su una crescita della diffusione di questo tipo di veicoli nel prossimo decennio, al punto che, secondo alcune stime, già entro 5 anni si dovrebbero avere ben 7,7 milioni di stazioni in tutto il mondo.

Per i vertici di ABB il superamento delle difficoltà legate alla ricarica delle auto elettriche darà uno slancio definitivo al mercato, favorendo la definitiva affermazione di questo tipo di tecnologia e la conseguente creazione di un mercato molto promettente in termini di redditività, nei confronti del quale il gruppo non vuole farsi trovare impreparato.

ABB, che collaborerà con la società tedesca RWE nella realizzazione della rete, ha già stanziato 6 milioni di euro per la costruzione di 200 stazioni di ricarica rapida in Estonia, per concentrare in seguito la sua attenzione ad altri paesi europei, agli USA e ai mercati emergenti dell’Asia, da dove dovrebbe arrivare una forte domanda di vetture elettriche nei prossimi anni.

.

9 febbraio 2012
Fonte:
Lascia un commento