Il promettente mercato dell’auto elettrica negli USA, unito alle qualità indiscusse della Model S, sta aiutando non poco Tesla a centrare quelli che sono da tempo i suoi obiettivi principali. Il costruttore americano ha visto di recente spianarsi la strada che porta al risanamento del debito dovuto al governo e le stime più recenti sulle vendite confermano il suo momento positivo.

>>Leggi le dichiarazioni di Tesla riguardo il debito con il Governo USA

Sebbene sul mercato interno la coda d’attesa per avere un esemplare della Tesla Model S sia ancora piuttosto lunga, l’azienda guidata da Elon Musk ha confermato che il trend delle consegne ha raggiunto risultati soddisfacenti nei mesi scorsi, tanto da arrivare a distribuire circa 400 esemplari ogni settimana nello scorso mese di dicembre, per una tendenza mantenuta anche a gennaio.

Adesso si guarda più avanti e Tesla si prepara a nuovi ambiziosi obiettivi. Fonti vicine al costruttore affermano infatti che nelle settimane scorse sono stati consegnati più di 500 pezzi sempre su base settimanale, facendo bene sperare che entro poco tempo si possa addirittura superare tale soglia.

Scopri i prezzi di Tesla Model S per il mercato italiano

I dati confermano così un discreto successo della Tesla Model S sul mercato americano, dove la berlina elettrica sembra in grado di arrivare a far immatricolare circa 2.000 veicoli al mese dando un impulso al suo costruttore e, di riflesso, favorendo la diffusione delle auto a zero emissioni allo scarico.

Adesso la vettura è attesa al varco del mercato europeo, un mercato alle prese con una crisi profonda e che, a differenza di quello d’Oltreoceano, si dimostra ancora piuttosto “diffidente” con questo genere di veicoli, tanto che la Model S potrebbe stentare non poco ad imporsi.

25 marzo 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento