La startup tedesca Sono Motors ha compiuto un altro passo verso la fase di produzione della Sion, un’interessante auto elettrica a sei posti in grado di essere ricaricata tramite energia solare.

Sono Motors ha concluso da poco, e con un certo successo, la propria campagna di crowfunding mirata a reperire le risorse necessarie per proseguire lo sviluppo della Sion. I fondi raccolti saranno utilizzati per la produzione di alcuni prototipi destinati all’effettuazione di vari test, in modo da completare un passaggio fondamentale prima dello sperato arrivo sul mercato.

La principale particolarità della Sion è quella di avere un corpo vettura composto da pannelli solari che permettono di raccogliere e immagazzinare l’energia elettrica necessaria ad alimentare il motore per almeno 30 chilometri, consentendo quindi al veicolo di muoversi nei brevi tragitti urbani con un impatto ambientale zero.

Come le altre auto elettriche “normali”, anche la Sion può essere ricaricata tramite il collegamento fisico con una presa a un’apposita fonte energetica. Tra le sue caratteristiche ci sono inoltre la possibilità di utilizzare il muschio come sistema di filtraggio dell’aria all’interno dell’abitacolo, una velocità massima di 140 km/h e un’autonomia complessiva di 250 chilometri.

Nei progetti di Sono Motors c’è l’intenzione di proporre due versioni della Sion chiamate Urban ed Extender, che sarebbero contraddistinte dalla differente capacità delle batterie. Per la Urban si parla di una capacità di 14,4 kWh mentre per la Extender si dovrebbe arrivare sui 30 kWh. I prezzi indicativi per le due varianti sarebbero rispettivamente di 12.000 e 16.000 euro.

La Sion passerà adesso a una fase di pre-produzione che dovrebbe durare per circa un anno, con la speranza di arrivare alla produzione vera e propria entro la fine del 2017 o nel 2018, arrivando così ad essere la prima auto elettrica solare commercializzata a prezzi relativamente popolari.

8 settembre 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento