Nissan e Mitsubishi, due dei più grandi costruttori automobilisti giapponesi, stanno lavorando insieme per progettare e produrre un’auto elettrica di dimensioni ridotte e low cost.

L’auto elettrica in questione sarà una minicar destinata alle città, quindi caratterizzata da zero emissioni e tanta praticità. I due gruppi metteranno in comune le rispettive competenze acquisite negli anni passati, quando Mitsubishi fu uno dei primi marchi a puntare sull’elettrificazione con la sua i-MiEV, mentre Nissan si avvantaggerà dell’esperienza e del successo ottenuti con la Leaf.

La realizzazione comune di un’auto elettrica comporterà un risparmio di costi che si rifletterà sicuramente nel prezzo finale proposto sul mercato, anche se per poter dare un giudizio riguardo alla bontà di questa scelta sarà necessario attendere qualche anno, se è vero, come si ipotizza, che la vettura frutto di questa unione andrà in produzione entro il 2017.

Al momento non è dato sapere quali strategie commerciali ciò comporterà per le due case, in particolare per Mitsubishi, che con una nuova minicar elettrica a basso costo si troverebbe in casa una concorrente diretta per la i-MiEV, con il possibile risultato di contrarre le vendite di un modello che già di per sé non è stato un successo globale.

Va notato comunque che la collaborazione tra Nissan e Mitsubishi non è una novità nell’ambito automobilistico, dato che i due costruttori hanno già collaborato alla realizzazione di vetture di piccole dimensioni non destinate ai mercati europei, anche se in quel caso si è trattato di modelli con propulsione tradizionale.

7 agosto 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento