Auto ecologiche: Nissan vince l’Excellence in Climate Solutions Award

Nissan si è aggiudicata l’Excellence in Climate Solutions Award. Il riconoscimento è arrivato, segnalano dai vertici della casa automobilistica giapponese, per il suo “impegno pionieristico nello sviluppo di tecnologie elettriche stradali e sistemi per i servizi energetici”. Il premio è stato assegnato dal Financial Times e da International Finance Corp., uno dei membri della Banca Mondiale, nell’ambito dei FT/IFC Transformational Business Awards. Tra vincitori delle scorse edizioni il Cross-Boundary Energy Fund in Kenya, Ruanda e Ghana, che punta a migliorare l’efficienza dei sistemi fotovoltaici, e la Piramal Foundation in India, i cui sforzi tecnologici sono volti a garantire ai villaggi rurali un accesso sicuro alle risorse idriche.

=> Leggi di più sul piano Nissan Sustainability 2022

A motivare l’assegnazione del premio a Nissan è stata l’introduzione del sistema Vehicle-to-Grid e dei progetti per le batterie di seconda vita. La prima tecnologia permette alle auto elettriche Nissan di “dialogare” con le reti elettriche, permettendo loro di restituire alla rete elettrica l’energia in eccesso, per una gestione bidirezionale della carica.

=> Scopri la nuova Nissan Leaf Open Car, prima cabrio elettrica della Foglia

La seconda vita delle batterie di Nissan Leaf ed e-NV200 vede i sistemi di accumulo diventare unità di stoccaggio dell’energia, utilizzabili in ambito domestico e non. Come ha dichiarato Daniele Schillaci, Executive Vice President Nissan:

Questo riconoscimento premia il continuo impegno di Nissan verso la sostenibilità, la sicurezza e la integrazione delle tecnologie nella società. Siamo passati dal lancio di Nissan LEAF, il primo veicolo elettrico al mondo distribuito su vasta scala, allo sviluppo della tecnologia Vehicle-to-Grid e continueremo a fare da apripista per realizzare un futuro a zero emissioni in linea con la Nissan Intelligent Mobility.

18 giugno 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento