Il World Solar Challenge 2013 scalda i motori (ovviamente elettrici) per un’edizione che si annuncia ricca e interessante. La competizione a cadenza biennale, che nello scorso appuntamento vide la partecipazione in Australia dell’Emilia II come rappresentante italiana, mette in competizione tra loro vetture che viaggiano a energia pulita, più precisamente facendo uso di energia solare.

Tra i veicoli che dal 6 al 13 ottobre prenderanno parte alla competizione, ci sarà ancora una volta una proposta dell’Università del Michigan. L’ateneo americano punterà infatti sulla sua Generation, una vettura che, a differenza del modello a tre ruote usato nell’edizione del 2011, punta su una configurazione a quattro ruote che lo rende più simile a una vettura tradizionale, anche se la linea fortemente aerodinamica lo fa apparire più simile a un futuristico prototipo a zero emissioni.

Il corpo vettura di Generation è realizzato in fibra di carbonio e consente al veicolo di essere molto leggero e con presumibile ottimo rapporto-peso potenza. La particolare forma è studiata per ottimizzare al meglio la penetrazione aerodinamica, così da ridurre l’attrito con l’aria e diminuire il consumo di energia.

Stando alle prime informazioni, sarà migliorato anche il motore elettrico che, oltre a essere alimentato interamente con energia rinnovabile, promette di essere molto più efficiente rispetto alle unità utilizzate in passato. In ogni caso, la diffusione al pubblico degli altri dettagli tecnici è stata programmata per la presentazione ufficiale, che si terrà il prossimo mese di giugno.

13 marzo 2013
Fonte:
Lascia un commento