Si concretizza il futuro della mobilità elettrica secondo Audi. In queste ore, il marchio di Ingolstadt comunica che una versione di produzione del prototipo E-Tron quattro Concept, crossover presentata lo scorso settembre al Salone di Francoforte, sarà costruita negli stabilimenti di Bruxelles a partire dal 2018. Negli stessi impianti è prevista la produzione delle batterie per l’alimentazione della vettura.

La prima “CUV” (Crossover Urban Vehicle) elettrica per Audi si avvicina, dunque, nel rispetto dei programmi di sviluppo (in occasione dell’anteprima all’IAA 2015, era già stato dichiarato dai vertici Audi che la E-Tron quattro sarebbe entrata in produzione entro il 2018: la “tabella di marcia” viene così rispettata).

La Audi E-Tron quattro costituirà, per il marchio dei Quattro Anelli, un nuovo significativo capitolo verso la mobilità eco friendly, segnatamente a zero emissioni, per la quale a Francoforte 2015 ha fatto le “prove generali”.

La Audi E-Tron quattro Concept è stata infatti concepita come vettura elettrica, nella tecnologia powertrain come nelle soluzioni aerodinamiche improntate alla massima penetrazione. Allestita su una nuova generazione della piattaforma modulare longitudinale sviluppata dal Gruppo Volkswagen, Audi E-Tron quattro Concept viene equipaggiata con tre motori elettrici e una batteria agli ioni di litio, ad elevata capacità, che trova posto fra avantreno e retrotreno, al di sotto dell’abitacolo.

La disposizione delle unità motrici per Audi E-Tron quattro Concept (un motore all’anteriore, due al posteriore) si basa sull’expertise maturato da Audi nella supercar a zero emissioni Audi R8 E-Tron. In questo modo, la trazione è integrale, senza bisogno dell’albero di trasmissione, a tutto vantaggio dei pesi.

Riguardo alla fruibilità su strada, una delle “voci” più importanti per lo sviluppo dell’auto elettrica, l’autonomia indicata dai tecnici Audi per la nuova E-Tron quattro è di 500 km, con possibilità di ricarica rapida.

25 gennaio 2016
In questa pagina si parla di:
I vostri commenti
G, lunedì 25 gennaio 2016 alle18:42 ha scritto: rispondi »

Ottimo per noi tutti, peccato che non tutti se la potranno permettere...

Lascia un commento