Dopo l’arrivo dell’e-gas, Audi prosegue la sua sperimentazione di carburanti alternativi e i risultati sembrano parecchio interessanti.

Gli “e-fuel“, ovvero i carburanti sintetici a cui Audi lavora, sono stati di recente sottoposti a dei test dallo stesso marchio tedesco. Dalle prove in laboratorio si è notato che questi combustibili bruciano in maniera più efficiente rispetto a benzina e diesel, risultando così capaci di produrre un numero inferiore di emissioni.

Secondo Audi, gli e-carburanti sintetici sono superiori a quelli fossili per via della loro purezza, in quanto, a differenza di questi ultimi, non hanno la caratteristica di variare a seconda del luogo in cui vengono estratti, oltre al fatto di non contenere alcune sostanze colpevoli di produrre inquinamento dopo la combustione.

Nel rapporto pubblicato Audi spiega che tali prove confermano che l’energia elettrica non è la sola alternativa ai carburanti tradizionali, lasciando così aperta la porta ai carburanti sintetici, come ad esempio l’e-etanolo o l’e-diesel, per la futura realizzazione di vetture ecologiche. Tra i vantaggi di questa soluzione ci sarebbe anche il fatto di non “intaccare” la produzione agricola, cosa che avviene con altri biocarburanti.

Al momento, comunque, l’obiettivo resta quello di affinare il processo di produzione di questi e-carburanti per poi pensare ad un impiego diffuso sui futuri modelli Audi, ma non è detto che, se davvero questo genere di combustibili avrà successo, al gruppo Volkswagen non possano aggiungersi altri costruttori.

3 febbraio 2014
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento