Ad Halloween la Terra avrà un “incontro ravvicinato” con un asteroide. Ad annunciarlo è la NASA, l’agenzia spaziale americana. Secondo gli astronomi il 31 ottobre l’asteroide 2015 TB145 passerà a oltre 499 mila chilometri di distanza dal nostro Pianeta.

Il corpo celeste ha un diametro di 5 chilometri e viaggia a una velocità di 125.500 chilometri orari. A dispetto delle dimensioni l’asteroide non rappresenta però una minaccia per la Terra. A rassicurare l’opinione pubblica mondiale è la stessa NASA dichiarando in una nota ufficiale che l’asteroide transiterà senza rischio di collisioni con il nostro Pianeta.

Anche se il passaggio dell’asteroide avverrà nella notte di Halloween non ci sarà dunque niente di spaventoso. Il passaggio dell’asteroide potrà essere osservato dalla Terra perché avverrà a una distanza 1,3 volte superiore a quella che intercorre tra il nostro Pianeta e la Luna.

Un asteroide di queste dimensioni non passava così vicino alla Terra dal luglio del 2006. Prima dell’agosto del 2027, quando è atteso il passaggio dell’asteroide 1999 AN10, non sono previsti nuovi passaggi di asteroidi così grandi.

Per ammirare lo spettacolo sarà necessario munirsi di un telescopio. In Italia l’asteroide 2015 TB145 potrà essere osservato tra le stelle della costellazione di Orione dopo le 23 nella notte tra il 30 e il 31 ottobre. Come illustra Gianluca Masi, astrofisico responsabile del Virtual Telescope:

Al momento della minima distanza dalla Terra l’asteroide sarà molto luminoso, avrà magnitudine 10, cioè alla portata di un binocolo e di un piccolo telescopio amatoriale.

A dispetto delle dimensioni l’asteroide 2015 TB145 è stato scoperto appena 3 settimane prima del suo incontro ravvicinato con la Terra. La scoperta è avvenuta presso l’osservatorio delle Hawaii grazie al potente telescopio Pan-STARRS I. La NASA spera di riuscire a scattare foto ad alta risoluzione dell’asteroide nel corso del passaggio del corpo celeste.

L’agenzia spaziale sta mettendo a punto tecnologie sempre più sofisticate per proteggere la Terra dall’impatto con grossi asteroidi. Finora però secondo le stime gli astronomi hanno scoperto appena l’1% dei corpi celesti che potrebbero rappresentare un rischio per il nostro Pianeta.

L’obiettivo della NASA nei prossimi anni è scoprire 100 mila asteroidi all’anno. Un traguardo ambizioso: finora gli astronomi hanno scoperto complessivamente solo 10 mila asteroidi.

20 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento