Asfalto dai rifiuti in plastica: il Ghana punta sul riciclo

Il Ghana produce 22 mila tonnellate di rifiuti di plastica ogni anno, ma solo il 2% di tale quantità viene riciclato. Il restante 98% che viene gettato nei campi. Una società locale sta però cercando di cambiare questa statistica proponendo un metodo che trasforma i sacchetti di plastica e qualsiasi altro tipo di immondizia in plastica in blocchi di pavimentazione che possono essere utilizzati per costruire strade.

La società in questione è la Nelplast Ghana Limited, che si concentra sulla trasformazione industriale e nel riciclo di diversi rifiuti di plastica e che, in questo caso, sta cercando di rivoluzionare tutto grazie a una nuova tecnologia, elogiata anche dal World Economic Forum.

=> Scopri il segreto del cemento romano, resistente e sostenibile

Ecco come funziona: Nelplast recupera la spazzatura in plastica, la riduce a brandelli e la mescola con la sabbia per creare una nuova forma di asfalto durevole nel tempo, resiliente, composta per il 60% da plastica e per il restante 40% da sabbia. In tal modo i sacchetti di plastica possono avere una nuova vita come parte di una strada. Il creatore dell’innovazione si chiama Nelson Boateng, la cui missione è quella di aiutare a ripulire l’ambiente.

Il Ministero dell’Ambiente in Ghana sta già utilizzando la pavimentazione dalla plastica riciclata per coprire alcune aree di territorio, supportando così Nelplast, che dichiara di aver l’obiettivo di riciclare “circa il 70 per cento dei rifiuti in plastica generati in Ghana, trasformandoli in prodotti utili che possono essere utilizzati per tutta la vita”.

10 aprile 2018
Lascia un commento