Di bizzarrie riguardo al mondo che circonda la cura e la moda degli animali ne esistono un’infinità, incentivate da padroni appassionati da stili e costumi non sempre adatti ad un animale domestico. Spesso i proprietari si lasciano affascinare da mode momentanee, tendenze non sempre idonee per la salute del cane e del gatto.

Superata, anche se non completamente, la stravaganza dei tatuaggio sul corpo degli animali, è ora giunta la nuova moda degli smalti per cani. Nonostante le proteste della PETA, la cura delle unghie del cane può annoverare la possibilità di scelta del colore dello smalto da utilizzare. Insomma una vera e propria manicure, o forse è meglio definirla zampecure, per le unghie del nostro amato cane.

A lanciare il nuovo trend è stata l’azienda inglese Warren London, promotrice dello smalto Pavvdicure polish pens, ovvero una sorta di pennarello disponibile in 32 colori differenti. Facile da applicare sulle unghie sottili del cane, il prodotto occhieggia a quei proprietari che amano agghindare in modo particolare il proprio animale.

Non sempre però si tiene conto delle reali necessità del cane, il quale sicuramente non gradirebbe sfoggiare unghie smaltate e codini sbarazzini. L’obiettivo principale di un cane, del resto, si conosce: è quello di giocare libero ruzzolandosi nell’erba. Magari rincorrendo qualche lucertola fuggiasca oppure mordicchiando la coda di un compagno di giochi.

12 giugno 2012
Lascia un commento