Arriva la tassa per SUV e auto potenti

La tassa sui SUV era in discussione ormai da tempo, tanto che lo stesso Ministro dell’Economia, Giulio Tremonti, ne aveva anticipato in qualche modo l’arrivo qualche giorno fa, ma adesso, con la Manovra fiscale varata dal Governo per rimettere in sesto i conti dello Stato ed evitare, se possibile, l’ennesima “tirata d’orecchie” da Bruxelles, la nuova addizionale è diventata a tutti gli effetti una proposta concreta, per cui si attende soltanto che il testo venga approvato dopo il consueto passaggio al vaglio del Consiglio dei Ministri.

Se la bozza verrà approvata, i possessori dei cosiddetti SUV (Sport Utility Vehicle) e di vetture potenti si troveranno a dover pagare un balzello in più rispetto alle spese normalmente sostenute per questi veicoli, che vedranno aumentare l’importo della tassa in maniera direttamente proporzionale all’aumentare della potenza erogata dalla propria vettura.

Oltre ai fuoristrada, la tassa riguarderà infatti indistintamente tutte le vetture che superano i 125 chilowatt, pari a circa 170 cavalli, andando così a colpire proprio quei modelli di fascia medio-alta caratterizzati da propulsori un po’ più penalizzanti dal punto di vista dei consumi e delle emissioni rispetto, ad esempio, ai più economici e parchi modelli per la città o a quelli elettrici e ibridi che stanno riscuotendo un certo interesse da parte del mercato, pur se i numeri rimangono ancora un po’ marginali.

La bozza presentata da Tremonti prevede che un’eventuale mancato pagamento della tassa comporti una sanzione del 30% dell’importo complessivo da pagare, rendendo quindi piuttosto salata ogni velleità di trasgressione.

Si tratta, insomma, di quello che alcuni giornali hanno già ribattezzato come una sorta di “super-bollo” per i modelli più grossi, una novità che potrebbe arrivare più che altro per “far cassa”, ma che al tempo stesso potrebbe avere una valenza molto importante dal punto di vista ambientale, dato che non è certo un mistero di come SUV e affini siano da anni nel mirino delle principali associazioni ambientaliste per via del significativo impatto ambientale che un loro utilizzo, comporta.

Quel che preme sottolineare a chi ha a cuore l’ambiente non è tanto la scelta di comprare un SUV in sé, quanto il suo impiego in ambiti in cui questo genere di veicoli non sono affatto necessari per non dire superflui, come l’impiego in città per svolgere semplici commissioni o nei centri storici, dove le loro dimensioni non sembrano essere la soluzione migliore nel destreggiarsi tra gli stretti vicoli.

Un’eventuale tassa potrebbe quindi scoraggiare in qualche modo la diffusione di questa tipologia di mezzi in favore di modelli più compatti, caratterizzati da motori di cubatura minore, con minori consumi e ridotte emissioni, per non dire dei già citati veicoli elettrici e ibridi che prossimamente arriveranno sul mercato andando a infoltire un’offerta che si fa sempre più ricca e completa.

30 giugno 2011
I vostri commenti
Mauro, venerdì 1 luglio 2011 alle11:00 ha scritto: rispondi »

sul fatto che il gpl non inquina, prova a sentire cosa ne pensano a Viareggio

Usualman, venerdì 1 luglio 2011 alle7:41 ha scritto: rispondi »

OVVIAMENTE, TUTTI QUELLI CHE APPROVANO SONO DEI FRUSTRATTI E DEGLI IGNORANTI, BASTI PENSARE CHE L'ITALIA è L'UNICO PAESE DOVE SI PAGA ANCORA IL BOLLO........FIGURIAMOCI IL "SUPER BOLLO"...... RIMANE SOLO UNA COSA DA FARE, TUTTI NOI NON DOBBIAMO PAGARE PIU NE BOLLO NE TANTO MENO SUPER BOLLO.

Pagafamilia, giovedì 30 giugno 2011 alle23:18 ha scritto: rispondi »

solita stronzata che demolisce anche chi come me si è comperato a 7000 euro nel 2003 una bella macchinona del 1997 proprio perchè per la grossa cilindrata non la voleva nessuno e la vorrebbe tenere per altri 10 anni. Così nel 2003 l'ho messa a GPL e sono 8 anni che circolo in modo più ecologico di tante piccole cilindrate. Ditemi il motivo per cui dovrò pagare il superbollo. Non sono ricco. Non inquino perchè vado a gpl.

Mauro, giovedì 30 giugno 2011 alle17:43 ha scritto: rispondi »

Strano modo di essere green............. Io, se potessi, prenderei una Giulietta, e vado comunque al lavoro in bici!! per essere green bisogna vedere qunati Km fai

Dario, giovedì 30 giugno 2011 alle17:36 ha scritto: rispondi »

125kw non vuol dire SUV, vuol dire motori potenti, auto da corsa e missili da più di 220 km/ora!!! molti suv non arrivano a quella potenza, molte auto la superano alla grande. quindi, se il vostro problema è l'invidia per le ruote grosse, questa tassa non vi aiutera in nessun modo. Meglio una Giulietta con superbollo o un Grand Vitara? io mi sono preso il grand vitara che è un SUV ma non paga nessun superbollo, per andare in massima sicurezza ovunque con tutta la famiglia... piano, sano e lontano è il mio modo di essere "green" ;-)

Lascia un commento