Traffico a 30 km all’ora all’interno dell’Area C. Questo il nuovo provvedimento allo studio del Comune di Milano, con l’obiettivo di ridurre lo smog, ma anche l’inquinamento acustico del capoluogo lombardo. L’iniziativa nella sostanza accoglie quanto richiesto alcuni mesi fa da Codacons, che chiedeva appunto tale limite per alcune vie del centro storico milanese.

L’Area C “rallenterà” per ridurre i livelli di smog e rumorosità di Milano, allargando la proposta iniziale che vedeva coinvolta solo la Cerchia dei Navigli. L’assessore alla Mobilità Pierfrancesco Maran ha affermato come sicurezza e riconoscimento del valore storico siano i criteri alla base della selezione delle zone, che includerebbero anche quartieri al di fuori della Cerchia dei Bastioni come il Baggio, l’Isola e il Figino:

Abbiamo individuato i quartieri con una forte componente storica con l’idea di valorizzarne l’identità. Ma anche i punti dove ridurre la velocità è fondamentale per una questione di sicurezza: intorno alle scuole elementari, per esempio.

Sono previsti ulteriori incontri tecnici per valutare la tempistica e le risorse per procedere con l’iniziativa, ma come spiega lo Maran, i primi segnali stradali potrebbero essere sistemati già entro la fine del 2012:

Eravamo partiti dalla Cerchia dei Navigli, ma estendere il progetto a tutta l’area all’interno della Cerchia dei Bastioni ci sembra un ulteriore forte segno culturale in chiave verde: prima della fine del 2012 potremmo già partire con la segnaletica.

28 giugno 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
Claudio, martedì 3 luglio 2012 alle18:18 ha scritto: rispondi »

Credetemi  il futuro prossimo dentro l'area C sara' Elettrico.

Dario, giovedì 28 giugno 2012 alle20:33 ha scritto: rispondi »

andare più piano non sempre significa inquinare meno ,se si va più piano ci vuole più tempo ad arrivare a destinazione + il motore resta acceso più inquina

Lascia un commento